INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Che cos'è il GlyNAC? Benefici, dosaggio e rischi

    Che cos'è il GlyNAC? Benefici, dosaggio e rischi
    30 ottobre 2023 Vitality Pro

    Che cos'è il GlyNAC? Benefici, dosaggio e rischi

    GlyNAC è un integratore di aminoacidi che combina la glicina con la N-acetil-L-cisteina (NAC) per offrire una serie di benefici per la salute umana. La NAC e la glicina sono entrambi aminoacidi non essenziali, presenti in diverse fonti alimentari e prodotti naturalmente dall'organismo. In alcuni casi, tra cui quelli di malattie croniche e degenerazioni legate all'età, l'organismo non riesce a produrre quantità sufficienti di NAC da fonti di L-cisteina. Per questo motivo, alcuni esperti di longevità considerano la NAC un aminoacido essenziale a sé stante, anche se condizionato.

    Quando viene assunto in forma di integratorela GlyNAC è ritenuta in grado di affrontare e ridurre i sintomi associati ad alcuni disturbi e malattie, tra cui:

    • Disturbi infiammatori cronici
    • Disfunzione mitocondriale
    • Disturbi metabolici
    • Declino cognitivo

    Può essere utilizzato anche per: 

    • Ridurre l'incidenza dell'acne
    • Disintossicare l'organismo dai metalli pesanti
    • Trattare alcune condizioni di salute mentale come la depressione
    • Promuovere una migliore qualità del sonno

    In questa guida esploreremo i principali benefici per la salute dell'integrazione di GlyNAC, condivideremo i dosaggi ottimali e i potenziali effetti collaterali e metteremo in evidenza le prove scientifiche della capacità di questo integratore di supportare una serie di processi fisici fondamentali per la salute e il benessere.

    Benefici del GlyNAC

    • Ottimizzazione della funzione mitocondriale
    • Riduzione dello stress ossidativo attraverso la produzione di glutatione
    • Riduzione dell'insulino-resistenza e del rischio di diabete di tipo II
    • Limitare e ridurre il danno genico e la tossicità
    • Migliorare la funzione cognitiva e affrontare i sintomi della depressione
    • Migliorare la salute del cuore
    • Ampliare la durata della vita e la durata della salute
    • Limitare la progressione delle malattie legate all'età e il declino fisico e cognitivo.

    Rischi del GlyNAC

    • Nausea
    • Eruzioni cutanee
    • Stanchezza
    • Vomito
    • Irritazione degli occhi
    • Diarrea
    • Pressione sanguigna bassa
    • Mal di testa

    Come funziona il GlyNAC?

    Il processo naturale di invecchiamento è associato a un aumento della disfunzione mitocondriale e dei radicali liberi. Entrambi questi fattori contribuiscono all'accelerazione dell'invecchiamento e all'insorgenza di malattie legate all'età, tra cui infiammazioni croniche, disordini metabolici, diabete di tipo II, perdita di forza muscolare, demenza, malattie cardiovascolari e altre ancora.

    Uno dei composti che affrontano sia la disfunzione mitocondriale sia lo stress ossidativo causato da elevate concentrazioni di radicali liberi è il glutatione. Questo composto antiossidante viene prodotto nel corpo umano e la sua produzione diminuisce con l'avanzare dell'età. Il GlyNAC contiene cisteina e glicina, due aminoacidi che diminuiscono anch'essi con l'età e che sono necessari per una produzione ottimale di glutatione. 

    Uno studio di ricerca rileva che la produzione di glutatione è aumentata fino al 231% quando agli adulti anziani sono state somministrate glicina e cisteina supplementari. Anche lo stress ossidativo e il danno da radicali liberi sono stati ostacolati in questi pazienti. La ricerca rileva che, fornendo all'organismo gli aminoacidi precursori necessari per la produzione di glutatione, è possibile rallentare la progressione e l'insorgenza di molte malattie legate all'età, che altrimenti avrebbero un impatto sulla durata della vita e sulla salute.

    L'importanza dell'assunzione congiunta di glicina e NAC

    La GlyNAC induce effetti diversi dalla glicina o dalla NAC quando queste ultime due vengono assunte separatamente. Il processo di sintesi del glutatione richiede glicina e cisteina, fornite dalla NAC, in rapporti ottimali., fornita dalla NAC, in rapporti ottimali e non può essere ottenuto con uno solo di questi aminoacidi.

    L'integrazione con la sola NAC non fornisce all'organismo la glicina, necessaria per la sintesi del glutatione. Per questo motivo è importante assumere entrambi gli aminoacidi insieme sotto forma di GlyNAC per ottimizzare i livelli di glutatione e massimizzare i benefici per la salute che ne derivano.

    Potenziali benefici per la salute

    Le ultime ricerche scientifiche dimostrano che la GlyNAC potrebbe avere un'ampia gamma di potenziali benefici per la salute dei suoi utilizzatori, che vanno dall'allungamento della vita e della longevità alla riduzione del rischio di tumori, diabete di tipo II e malattie cardiache, fino alla promozione di una funzione cognitiva ottimale, anche in età avanzata.

    È importante notare che sono ancora necessarie ulteriori ricerche sull'uomo per valutare l'intero spettro di effetti dell'integrazione di GlyNAC sulla salute e sulla longevità umana.

    Ricerca sul mitocondrio con GlyNAC

    La funzione mitocondriale anomala è associata a un'ampia gamma di impatti sulla salute, poiché i mitocondri generano l'energia necessaria a sostenere tutte le principali funzioni cellulari. Gli studi sul GlyNAC hanno scoperto che l'integrazione di GlyNAC corregge il malfunzionamento mitocondriale nei topi. Lo studio clinico ha identificato che gli anziani presentano un danno mitocondriale diffuso e alcuni altri difetti nelle loro cellule rispetto ai loro coetanei più giovani.

    In uno studio del 2021 con GlyNAC, la funzione mitocondriale di questi partecipanti anziani è migliorata, diventando simile ai livelli riscontrati negli adulti più giovani. Inoltre, la ricerca ha rilevato che il GlyNAC ha ridotto efficacemente i livelli di danno genico e di senescenza cellulare, che sono associati allo sviluppo di cellule maligne.

    Ricerca sull'invecchiamento con GlyNAC

    A recente studio pubblicato in Clinical and Translational Medicine ha rilevato che gli adulti anziani che hanno assunto integratori di GlyNAC per un periodo di 24 settimane hanno registrato miglioramenti in molti disturbi associati al processo di invecchiamento.

    I ricercatori hanno notato miglioramenti nei livelli di stress ossidativo e di carenza di glutatione dei partecipanti, nei marcatori di insulino-resistenza, infiammazione e disfunzione mitocondriale, nei marcatori di disfunzione endoteliale e nei livelli di grasso corporeo. Sono stati riscontrati miglioramenti anche nei marcatori di tossicità genomica, nella velocità di deambulazione, nella forza muscolare, nella capacità fisica e nella funzione cognitiva. 

    I supplementi di GlyNAC sono stati ben tollerati dai partecipanti allo studio e si è notato che i suddetti benefici sono diminuiti quando l'integrazione è stata sospesa per un periodo di 12 settimane. Ciò suggerisce che potrebbe essere necessaria un'integrazione continua per sostenere gli effetti benefici del GlyNAC e rallentare efficacemente il processo di invecchiamento.

    Ricerca sul fegato con GlyNAC

    La ricerca su modelli animali suggeriscono che l'integrazione di GlyNAC può aumentare la durata della vita e affrontare una serie di caratteristiche del processo di invecchiamento. Ottimizzando i livelli di glutatione nell'organismo, il GlyNAC può correggere le anomalie della mitofagia, le disfunzioni mitocondriali e del rilevamento dei nutrienti, la tossicità genomica e i danni agli organi vitali, compreso il fegato.

    Il glutatione svolge un ruolo importante nel sostenere le vie di disintossicazione del fegato, influenzando positivamente l'intero organismo grazie a una maggiore eliminazione dei prodotti di scarto del metabolismo.

    Ricerca sulla depressione con GlyNAC

    Dati iniziali dati supportano i benefici del GlyNAC nel trattamento della depressione, che è un sintomo comune del declino cognitivo. Un gruppo di ricercatori ha valutato un gruppo di topi anziani per valutare le loro capacità cognitive e ha confrontato i risultati con quelli di topi giovani. Il gruppo di topi anziani è stato diviso in due. A un sottogruppo è stata somministrata una dieta integrata con GlyNAC, mentre l'altro ha ricevuto una dieta standard senza alcuna integrazione.

    Dopo 8 settimane, i topi sono stati nuovamente analizzati. I ricercatori hanno notato che, all'inizio dello studio, i topi anziani mostravano segni di deterioramento cognitivo e anomalie cerebrali, tra cui un aumento dello stress ossidativo, disfunzione mitocondriale, carenza di glutatione, danni ai geni e riduzione dei livelli di fattori di supporto cerebrale. Inoltre, sono state individuate prove di una carenza di proteine di trasporto che trasportano il glucosio nel cervello per utilizzarlo come combustibile.

    Si è visto che l'integrazione di GlyNAC correggeva la carenza di glutatione nel cervello dei topi, aumentando al contempo la prevalenza dei trasportatori cerebrali di glucosio, affrontando la disfunzione mitocondriale e migliorando la cognizione generale. Gli integratori hanno anche ridotto l'infiammazione, il danno genico e lo stress ossidativo e hanno migliorato i fattori neurotrofici nei soggetti testati. 

    Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per determinare se questi risultati siano replicabili negli esseri umani, i dati suggeriscono che la GlyNAC potrebbe svolgere un ruolo essenziale nel sostenere la salute e la funzione del cervello e nel ridurre l'incidenza e la gravità dei disturbi correlati al cervello, come la depressione. A studio pilota del 2021 sugli esseri umani suggerisce che è probabile che siano applicabili effetti simili.

    Ricerca sul diabete con GlyNAC

    Il diabete di tipo II è una condizione caratterizzata da aumento del grasso corporeo, resistenza all'insulina, alti livelli di glucosio circolante nel sangue e infiammazione cronica di basso grado. Il rischio di insorgenza del diabete di tipo II aumenta con l'età e la chiave per prevenire l'insorgenza è mantenere una segnalazione e una funzione insulinica ottimale attraverso una combinazione di fattori dietetici e di stile di vita.

    La ricerca clinica La ricerca clinica suggerisce che l'integrazione di GlyNAC potrebbe ridurre l'incidenza e la gravità del diabete di tipo II riducendo la resistenza all'insulina negli anziani. Uno studio recente ha osservato che un elevato stress ossidativo compromette la segnalazione dell'insulina e promuove la disfunzione mitocondriale e l'infiammazione, tutti fattori che possono essere migliorati con l'uso di GlyNAC. Lo studio ha anche rilevato che l'integrazione di GlyNAC riduce i livelli di grasso corporeo; un altro meccanismo che potrebbe contribuire a ridurre il rischio di diabete di tipo II e a trattare efficacemente i casi attivi.

    Anche il diabete di tipo II è associato a bassi livelli di glutatione. I ricercatori hanno somministrato glicina e cisteina a 12 pazienti con diabete di tipo II non controllato per un periodo di 2 settimane. Al termine del periodo di trattamento, i ricercatori hanno notato un aumento medio del 64% dei livelli di glutatione nei pazienti, nonché un aumento del 200% della sintesi di glutatione. I dati suggeriscono che i livelli di glutatione possono essere ripristinati nei pazienti diabetici, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio le implicazioni di questi risultati per il trattamento di questa condizione di salute cronica.

    Ricerca sul cuore con GlyNAC

    Un'altra recente pubblicazione ha rilevato che quando i topi anziani ricevevano integratori di GlyNAC, gli aminoacidi miglioravano i fattori energetici mitocondriali cardiaci, riducevano l'infiammazione cardiaca e miglioravano i casi di disfunzione diastolica.

    Inoltre, ricerca indicano che il GlyNAC riduce la disfunzione endoteliale, una caratteristica delle malattie cardiovascolari fortemente legata all'età avanzata e all'infiammazione cronica. Gli aminoacidi agiscono riducendo i livelli delle citochine pro-infiammatorie TNFα, IL6 e CRP per proteggere la funzione endoteliale e il tessuto cardiaco e migliorare la salute cardiometabolica.

    GlyNAC Ricerca sull'estensione della vita

    A studio pubblicato dal dottor Rajagopal Sekhar, professore di medicina, endocrinologia, diabete e metabolismo al Baylor College of Medicine, ha scoperto che gli integratori di GlyNAC inducono miglioramenti in una serie di "segni di invecchiamento", tra cui:

    • Infiammazione cronica
    • Resistenza all'insulina
    • Disfunzione mitocondriale
    • Mitofagia
    • Senescenza cellulare
    • Danno genico
    • Disfunzione endoteliale
    • Carenza di glutatione

    Inoltre, il complesso di aminoacidi è risultato in grado di ridurre l'affaticamento delle cellule staminali. Nel complesso, questi effetti hanno portato a miglioramenti nella velocità dell'andatura, nella capacità di esercizio, nei valori della pressione sanguigna, nelle misure della circonferenza vita e nella forza muscolare dei soggetti esaminati.

    Sebbene questi risultati siano stati ottenuti da studi su animali, miglioramenti simili nelle caratteristiche tipiche delle malattie legate all'età sono stati riscontrati anche in umani che assumono integratori di GlyNAC. Nel suo studio, il dottor Sekhar ha osservato che l'integrazione di GlyNAC ha aumentato la durata di vita dei topi anziani del 24% e che velocità dell'andatura è strettamente legata alla sopravvivenza negli esseri umani anziani, indicando che la GlyNAC potrebbe potenzialmente avere implicazioni per migliorare i tassi di sopravvivenza nei pazienti anziani.

    Rischi potenziali ed effetti collaterali del GlyNAC

    Gli studi sull'uomo relativi all'integrazione di GlyNAC suggeriscono che l'integratore è generalmente sicuro e non produce effetti collaterali significativi. Tuttavia, è importante iniziare qualsiasi nuovo integratore con cautela. 

    La maggior parte degli esperti consiglia di iniziare con una dose inferiore a quella raccomandata per la prima settimana di assunzione. Si tratta di una pratica nota come titolazione che consente all'organismo di adattarsi a un nuovo integratore nel corso del tempo, riducendo al minimo i potenziali effetti collaterali. Così, se la dose raccomandata è di 600 mg al giorno, si potrebbe iniziare con una dose iniziale di 300 mg e aumentare fino a raggiungere la dose completa raccomandata nel corso di alcuni giorni o settimane.

    Interazioni con i farmaci della GlyNAC

    Sospendete l'assunzione di GlyNAC almeno 2 settimane prima di sottoporvi a un intervento chirurgico e sappiate che questo integratore può interagire con alcuni farmaci, tra cui quelli per l'ipertensione e la schizofrenia e i farmaci anticoagulanti. Se state allattando, siete in gravidanza, avete condizioni mediche esistenti o assumete farmaci, parlate con il vostro medico prima di iniziare un protocollo GlyNAC. Prestare attenzione alle infusioni endovenose di N-acetilcisteina. I rapporti sono state collegate a insufficienza epatica e renale e, in alcuni casi, alla morte. Gli integratori orali non sono stati collegati a casi simili.

    Gli integratori di GlyNAC possono anche causare alcuni lievi effetti collaterali, tra cui nausea, affaticamento, irritazione degli occhi, eruzioni cutanee, diarrea e, più raramente, mal di testa e pressione bassa. Se si verifica uno di questi effetti collaterali, interrompere immediatamente l'assunzione degli integratori e consultare un professionista sanitario.

    I pazienti sottoposti a trattamenti antitumorali, come la radioterapia o la chemioterapia, dovrebbero consultare il proprio medico prima di assumere GlyNAC. La GlyNAC stimola la produzione di glutatione, che può ridurre l'efficacia di alcuni farmaci per il trattamento del cancro. Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio l'intera gamma di effetti collaterali associati all'integrazione di GlyNAC.

    Fonti alimentari e naturali

    Le scelte alimentari possono contribuire a sostenere livelli ottimali di glicina e cisteina nell'organismo, che a loro volta facilitano la produzione dell'antiossidante glutatione. Gli alimenti che contengono i livelli più significativi di questi due aminoacidi sono il pollo, il manzo, i fagioli, il pesce e la spirulina per la glicina; e il pollo, il manzo, il tacchino, le cipolle, le uova e i peperoni rossi per la cisteina.

    Il consumo regolare di questi alimenti può contribuire a migliorare i livelli di glicina e cisteina, favorendo la produzione ottimale di glutatione e l'intera gamma di benefici che esso offre. Sebbene i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita possano contribuire a rafforzare l'organismo con vitamine e minerali essenziali, alcuni composti sono difficili da assumere in quantità terapeutiche. 

    Ecco perché un integratore di GlyNAC è probabilmente il modo migliore per beneficiare degli effetti terapeutici della glicina e della N-acetil-L-cisteina. Sono necessarie ulteriori ricerche e sperimentazioni sull'uomo per determinare i metodi più efficaci per promuovere e mantenere una produzione ottimale di glutatione. 

    Integratori e dosaggi ottimali

    La maggior parte degli studi sull'uso della GlyNAC somministra circa 1,33 mmol per kg di peso corporeo al giorno di glicina e circa 0,81 mmol per kg di cisteina in ogni dose giornaliera. Per una persona di circa 68 kg, il dosaggio utilizzato sarebbe di circa 9 g di NAC e 7 g di glicina al giorno. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il dosaggio ottimale, che dipenderà anche dalle ragioni per cui viene somministrato il GlyNAC. Tuttavia, molti esperti raccomandano una dose giornaliera di 600 mg come forte dosaggio iniziale, poiché la cisteina e la glicina sono entrambe già prodotte dal corpo umano.

    Secondo Notizie mediche di oggi600mg-1.200mg è il dosaggio di GlyNAC più comunemente consigliato dai medici. Se avete intenzione di integrare il GlyNAC, assicuratevi di discutere i vostri piani con un medico qualificato per trovare il giusto dosaggio per voi. L'integrazione non è consigliata ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

    Alcuni marchi offrono anche colliri a base di GlyNAC. Tuttavia, va notato che la NAC contenuta in questi prodotti è N-acetilcarnitina e non N-cetil-L-cisteina, e non vanno confusi. Il collirio di GlyNAC non ha gli stessi effetti o benefici del GlyNAC assunto sotto forma di capsule.

    Conclusione

    L'assunzione di un integratore di GlyNAC può contribuire a risolvere le carenze di glicina e cisteina, comuni negli anziani. L'ottimizzazione dei livelli di questi aminoacidi nell'organismo può favorire una migliore produzione di glutatione, un potente composto antiossidante che può rallentare l'insorgenza e la progressione di molte patologie legate all'età. 

    Le ricerche dimostrano che il GlyNAC può anche essere in grado di trattare il cancro, il diabete di tipo II e la depressione, migliorare la longevità e potenziare le funzioni cognitive. Anche se sono necessarie ulteriori ricerche per capire esattamente come si ottengono questi effetti.

    Chiunque sia interessato a iniziare un regime di integrazione con GlyNAC dovrebbe consultare un medico o un operatore sanitario per determinare se GlyNAC è la scelta migliore per le proprie esigenze.

    Domande frequenti

    Dove posso acquistare il GlyNAC?

    Gli integratori di GlyNAC sono disponibili presso fornitori affidabili come Vitality Pro. Possono essere acquistati online, oppure si possono trovare in un negozio fisico. Per ottenere i migliori risultati, scegliete integratori di alta qualità e clinicamente testati come quelli offerti da Vitality Pto.

    Qual è il miglior integratore di GlyNAC?

    L'integratore migliore è quello che fornisce almeno 600 mg di glicina e N-acetil-L-cisteina ed è stato testato clinicamente per verificarne l'efficacia, la purezza e la sicurezza.

    Il GlyNAC è sicuro?

    Gli integratori di GlyNAC sono generalmente considerati sicuri, purché si rispettino le dosi consigliate. Alcune persone sperimentano lievi effetti collaterali durante l'integrazione; se si verificano effetti indesiderati, è bene parlarne con il proprio medico il prima possibile.

    Qual è il dosaggio ideale dell'integratore di GlyNAC?

    Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, la maggior parte degli esperti consiglia di iniziare con una dose giornaliera di 600 mg.

    Quali sono i principali benefici del GlyNAC?

    Gli studi hanno dimostrato che la GlyNAC riduce l'infiammazione e la resistenza all'insulina, supporta la funzione epatica, promuove la salute cardiovascolare, rallenta la progressione dell'invecchiamento e delle malattie legate all'età e migliora la funzione mitocondriale.

    A cosa serve il GlyNAC?

    La GlyNAC può essere utilizzata per trattare il declino cognitivo e fisico legato all'età, la depressione, il diabete di tipo II, le malattie cardiovascolari e i bassi livelli di energia causati dalla disfunzione mitocondriale. 

    GlyNAC vs NAC, qual è il migliore?

    La N-acetilcisteina (NAC) è una forma integrativa dell'aminoacido cisteina e viene utilizzata da sola per migliorare i livelli di cisteina nell'organismo e per trattare le carenze di questo composto. GlyNAC è una combinazione di glicina e NAC studiata in laboratorio. 

    La maggior parte degli studi sulla salute, la longevità e l'invecchiamento ha utilizzato una combinazione di glicina e NAC (GlyNAC) per ottenere effetti benefici sulle malattie legate all'età e sui relativi esiti terapeutici. Per questo motivo, è consigliabile assumere GlyNAC se si vogliono ottenere i risultati specifici per la salute per i quali l'integratore è indicato.

    GlyNAC vs Glutatione

    L'integrazione di GlyNAC viene spesso indicata come integrazione di glutatione, anche se occorre distinguere il contenuto esatto dell'integratore in questione. 

    Il GlyNAC non contiene glutatione di per sé, ma fornisce glicina e cisteina, che favoriscono la produzione naturale di glutatione antiossidante da parte dell'organismo.

    Se avete un polimorfismo genetico che indica che vi manca la genetica necessaria per creare il glutatione, potreste essere più avvantaggiati da un integratore di glutatione liposomiale.

    Glossario dei termini tecnici 

    Senescenza cellulare: Fenomeno per cui le cellule smettono di dividersi.

    Tossicità genomica: Danni accumulati al materiale genetico delle cellule che aumentano il rischio di mutazioni cellulari e di formazione di tumori.

    Glutatione: Un antiossidante tripeptidico che limita lo stress ossidativo nelle cellule.

    Disfunzione mitocondriale: Funzione non ottimale dei mitocondri che porta a una ridotta produzione di energia e all'accelerazione dell'insorgenza e della progressione delle malattie legate all'età.

    Mitofagia: Il processo di degradazione mitocondriale attraverso l'autofagia, ovvero la distruzione programmata delle cellule.

    Fattori neurotrofici: Tutti i neuro-peptidi che hanno la capacità di regolare la sopravvivenza, lo sviluppo e la differenziazione dei neuroni.

    Stress ossidativo: Una condizione causata da uno squilibrio tra antiossidanti e radicali liberi nell'organismo, che porta all'accelerazione del danno cellulare e all'invecchiamento.