INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Statistiche sulla menopausa: Abbiamo ancora molta strada da fare...

    Statistiche sulla menopausa: Abbiamo ancora molta strada da fare...
    1 luglio 2022 Vitality Pro

    Menopausa: Statistiche e tendenze nel Regno Unito e nel mondo per il 2022/23

    Nonostante sia una cosa che tutte le donne affrontano, il rapporto della donna con la menopausa è complicato. Con tutte le innovazioni tecnologiche, le varie rivoluzioni industriali e un mondo che affoga nei dati, si potrebbe pensare che ormai ci siamo arrivati.

    A proposito di dati, diamo un'occhiata ai numeri mondiali e britannici relativi alla "Menopausa" con la M maiuscola. Tutti i dati sembrano indicare che non abbiamo ancora capito bene come funziona questo complicato evento della vita alimentato dagli ormoni.

    Cosa dicono i numeri?

     

    Cura di sé

    Il 50% delle donne in Gran Bretagna di età compresa tra i 45 e i 65 anni va in menopausa senza consultare un medico.

    Il 73% delle donne statunitensi dichiara di non curare i sintomi della menopausa

    Vita domestica

    Il 50% delle donne ha confermato che la menopausa ha avuto un impatto negativo sulla propria vita domestica.

    Il 69,5% delle donne ha dichiarato di aver bisogno di informazioni sul cancro al seno.

    Il 50% delle donne ha dichiarato che la menopausa ha avuto un impatto negativo sulla propria vita sessuale.

    Il 34% delle donne ha dichiarato di aver sviluppato depressione e ansia.

    Al lavoro

    Il 90% delle donne afferma che il proprio posto di lavoro non offre alcun aiuto alle lavoratrici in menopausa.

    Tra le aziende che offrono supporto: il 5% offre consulenza gratuita, il 3% ha adottato politiche e il 3% dei manager di linea ha ricevuto una formazione in materia.

    Il 73% delle donne ha riferito di avere vampate di calore sul lavoro

    Il 63% ha dichiarato di sentirsi regolarmente stanco o sonnolento sul posto di lavoro.

    Il 29% ha perso fiducia in se stesso a causa di difficoltà di memoria.

    Info sul mercato

    Si stima che il mercato della menopausa avrà un valore di 14,7 miliardi di dollari nel 2020.

    Si prevede che il mercato cresca ogni anno del 5,7%, raggiungendo 22,7 miliardi di sterline entro il 2028.

    Si prevede che il valore del Femtechraggiungerà i 60 miliardi di dollari entro il 2027.

    "In Gran Bretagna 1 donna su 2, di età compresa tra i 45 e i 65 anni, va in menopausa senza consultare un medico".

    Un sondaggio condotto da IPSOS Mori per la British Menopause Society ha rivelato che in Gran Bretagna 1 donna su 2, di età compresa tra i 45 e i 65 anni, attraversa la menopausa senza consultare un medico. Con una popolazione di circa 67 milioni di persone (il 51% delle quali sono donne), si tratta di un numero significativo.

    Lo stesso studio ha rilevato che il 50% delle donne ha confermato che la menopausa ha avuto un impatto negativo sulla loro vita domestica. Inoltre, il 50% delle donne ha dichiarato che la menopausa ha avuto un impatto negativo sulla propria vita sessuale.

    Uno scenario simile si verifica negli Stati Uniti, dove il 73% delle donne dichiara di non aver trattato i sintomi della menopausa.

    Questi risultati rivelano l'enorme necessità di informazioni, di formazione e di una rete di supporto per aiutare le donne ad affrontare la menopausa, che ha un impatto su ogni aspetto della vita, sia a casa che al lavoro.

    Sono necessarie informazioni affidabili

    Uno studio volto a determinare i bisogni informativi delle donne in materia di salute è stato recentemente condotto nel Regno Unito. Hanno partecipato 301 donne di età compresa tra i 48 e i 55 anni. Di seguito sono riportati i risultati dello studio.

    La frequenza delle risposte "sì" delle donne a cui è stato chiesto se avessero bisogno di maggiori informazioni sulla menopausa:

    • Cancro al seno (69,5%)
    • Vampate di calore (66,5%)
    • Cancro cervicale (64,5%)
    • Terapie non ormonali per i sintomi della menopausa (64%)
    • Test diagnostici di laboratorio (63%)
    • Dolori articolari e muscolari (62,5%)

    Fare clic per vedere la tabella completa:

    Le principali fonti di informazione sono state

    • Media audiovisivi (57%)
    • Ostetriche (55%)
    • Amico (52%)
    • Famiglia (52%)
    • Internet ( 51%)

    Le due sfide principali sono state:

    • Non sapere come accedere correttamente alle informazioni (38%)
    • Non essere a conoscenza di fonti di informazione affidabili (36%)

    Tutti i risultati di cui sopra indicano una carenza di informazioni sanitarie affidabili o un sovraccarico di informazioni. Il problema potrebbe essere che sempre più persone devono imparare a valutare le informazioni in modo critico.

    Menopausa sul posto di lavoro

    Sembra che quasi ovunque le donne in menopausa siano alle prese con alcuni sintomi che che influiscono negativamente sulle loro prestazioni lavorative. Inoltre, uno sconcertante 90% delle donne afferma che il proprio posto di lavoro non offre alcun aiuto alle lavoratrici in menopausa.

    "Del 10% che aiuta: Il 5% offre consulenze gratuite, il 3% ha adottato delle politiche, il 3% dei manager di linea riceve una formazione pertinente".

    Lo stesso studio ha rilevato che le donne al lavoro hanno sperimentato:

    • Vampate di calore (73%)
    • Stanchezza o sonnolenza (63%)
    • Basso umore (48%)
    • Difficoltà di concentrazione (47%)
    • Problemi di memoria (43%)

    Di conseguenza, il 34% delle donne ha dichiarato di aver sviluppato depressione e ansia, mentre il 29% ha perso significativamente la fiducia in se stesso.

    Secondo le stime, entro il 2025 un miliardo di donne in tutto il mondo andrà in menopausa, e quindi potrebbe esserci un'enorme opportunità per il cosiddetto "femtech". Ma quanto è grande il mercato della menopausa?

    La menopausa nel mercato

    Negli Stati Uniti, alcune organizzazioni di ricerca hanno stimato che il valore del mercato della menopausa sarà di 14,7 miliardi di dollari nel 2020. Il mercato globale mercato della menopausa dovrebbe crescere a un tasso di crescita annuale composto del 5,7% dal 2021 al 2028 per raggiungere 22,7 miliardi di dollari entro il 2028.

    Inizialmente, il femtech si è concentrato sull'assistenza post-parto, ma si prevede che si sposterà in tutte le aree della salute femminile. Speriamo che la menopausa riceva la trasformazione del femtech; di certo è altamente eleggibile.

    Cos'è il femtech e perché è importante?

    Femtech è una tecnologia che si concentra sulla salute delle donne e migliora significativamente la loro vita.

    "Si prevede che il valore del Femtech raggiungerà i 60 miliardi di dollari entro il 2027".

    Si prevede che il settore crescerà costantemente nei prossimi cinque anni, poiché le donne parlano più apertamente delle loro esigenze di salute. Di conseguenza, si prevede che il valore del Femtech raggiungerà i 60 miliardi di dollari entro il 2027.

    In Gran Bretagna, le donne in menopausa e le loro sterline sono di crescente interesse per i responsabili del marketing e delle campagne.

    Secondo un editorialei marchi aziendali britannici stanno sviluppando politiche di sostegno alle dipendenti in menopausa. Queste politiche mirano anche a educare l'intera forza lavoro sulle questioni relative alla menopausa.

    Il Regno Unito fa da apripista

    La buona notizia è che la Gran Bretagna sembra essere all'avanguardia nello sviluppo di politiche e nella creazione di una cultura aziendale favorevole alla menopausa.

    Il mese scorso, il Regno Unito ha istituito la Taskforce Menopausa UK per coordinare e collaborare al sostegno delle donne in tutte le nazioni, tenendo la prima riunione.

    Rendere disponibile la Gina senza prescrizione medica

    Uno dei loro primi compiti è quello di attuare una consultazione sulla riclassificazione di un prodotto per la terapia ormonale sostitutiva (TOS) a basso dosaggio chiamato Gina, che sarà disponibile senza prescrizione medica se la riclassificazione avrà successo.

    È la prima volta che la terapia ormonale sostitutiva viene presa in considerazione per la vendita al banco, segnando un significativo progresso nel garantire alle donne un più facile accesso al trattamento della menopausa.

    "Milioni di donne entrano in menopausa ogni anno, e la maggior parte di esse subisce un grave impatto sulla vita quotidiana".

    La task force precede la pubblicazione della prima Strategia per la salute delle donne in Inghilterra, guidata dal governo, per affrontare il divario sanitario tra i sessi. Milioni di donne entrano in menopausa ogni anno e la maggior parte di esse accusa sintomi che possono essere gravi e avere un impatto negativo sulla vita quotidiana.

    La task force affronterà le questioni relative alla menopausa, tra cui l'aumento dell'accesso alle cure e la fine dei tabù e degli stigmi che ancora circondano le conversazioni sulla menopausa, anche sul posto di lavoro.

    Ognuno di noi ha una madre e, se è fortunato, una nonna; abbiamo amiche donne, cugine, zie e amiche del cuore. Parlando del nostro viaggio o della nostra lotta contro la menopausa alle donne, agli uomini e ai colleghi della nostra vita, possiamo contribuire a migliorare la consapevolezza e l'educazione su questa importante parte del ciclo di vita.

    "Facciamo la conversazione con la M".

    Se avete domande o desiderate apparire in questo articolo, contattate support@vitality-pro.com.