INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Biohacking dell'acqua: La guida definitiva per ottimizzare l'idratazione

    Biohacking dell'acqua: La guida definitiva per ottimizzare l'idratazione
    29 giugno 2023 Vitality Pro

    Acqua biohacking: La guida definitiva all'ottimizzazione dell'idratazione per migliorare la salute e le prestazioni

    Una corretta idratazione è assolutamente essenziale per la salute di ogni essere umano sulla Terra. Il corpo umano (e tutti i corpi dei mammiferi, se è per questo) ha bisogno di acqua per svolgere tutti i suoi processi più critici, per mantenere un volume di sangue ottimale e per far funzionare le cellule in modo efficiente. 

    Sebbene ogni corpo abbia bisogno di acqua per funzionare, un'idratazione ottimale è particolarmente importante per gli sportivi e gli atleti agonisti. Secondo il Jack Spittlerdella UCHealth A.F. Williams Family Medicine Clinic, specialista in Medicina di Famiglia e Medicina dello Sport, l'attività fisica esaurisce le riserve idriche ed elettrolitiche del corpo attraverso la sudorazione e la combustione delle calorie immagazzinate. È quindi logico che gli atleti possano migliorare le loro prestazioni e la loro resistenza consumando una quantità di calorie e liquidi significativamente superiore a quella richiesta dalle persone più sedentarie.

    Per mantenere livelli ottimali di idratazione, è necessario reidratarsi nei momenti giusti e con i liquidi giusti. Tuttavia, ci sono molte congetture su come reidratarsi nel modo più efficace. Alcuni esperti consigliano di affidarsi ai propri segnali di sete, mentre altri raccomandano di bere volumi specifici di liquidi in determinati momenti della giornata. Il dottor Spittler consiglia di non cercare una strategia unica per tutti, ma di costruire un regime di idratazione personalizzato che soddisfi le proprie esigenze e ottimizzi i propri livelli di salute e benessere.

    L'importanza dell'acqua nel corpo umano

    Informazioni dalla Clinica Mayo confermano che bere una quantità sufficiente di liquidi va ben oltre il semplice appagamento della sete. Un livello ottimale di idratazione è fondamentale per mantenere il corpo in buona salute e al meglio delle sue prestazioni, oltre che per mantenere il volume del sangue e l'ossigeno nelle cellule.

    Praticamente tutti i principali sistemi del corpo umano dipendono dall'acqua per funzionare. Ciò significa che abbiamo bisogno di acqua per sopravvivere. L'acqua costituisce circa il 60% del peso corporeo di una persona media e mantenere questo livello può migliorare quasi tutti gli aspetti della salute.

    Nel corpo, l'acqua regola la temperatura corporea, mantiene umidi i tessuti, gli occhi, la bocca e il naso e protegge gli organi e i muscoli. Inoltre, lubrifica le articolazioni, trasporta ossigeno e sostanze nutritive essenziali ai tessuti e alle cellule e aiuta l'organismo a eliminare le tossine attraverso il fegato e i reni. Allo stesso tempo, scioglie i nutrienti e i minerali per renderli più facilmente accessibili alle cellule dell'organismo. 

    La scienza dell'acqua: Capire l'H2O

    L'acqua, o H2O, è una sostanza chimica incolore, inodore e completamente trasparente che forma corpi idrici sulla crosta del pianeta Terra. Questo fluido è fondamentale per la vita e sostiene piante, mammiferi, funghi, popolazioni microbiche e quasi tutte le altre forme di vita del mondo. Inoltre, il 71% della superficie terrestre è costituito da acqua sotto forma di laghi, fiumi, torrenti, dighe, mari e oceani.

    L'acqua è costituita da due atomi di idrogeno legati a un singolo atomo di ossigeno, da cui il nome scientifico H2O. Questi atomi sono tenuti insieme da legami covalenti. L'H2O è un solvente universale in quanto può sciogliere ed erodere tutte le sostanze, dagli zuccheri ai sali, dai gas agli acidi, fino ai depositi rocciosi e ai metalli. Questa proprietà è fondamentale per l'efficacia del sangue umano, in cui i nutrienti e i minerali devono sciogliersi in acqua prima di essere trasportati in tutto il corpo.

    Le proprietà uniche dell'acqua

    L'acqua ha una serie di proprietà uniche e interessanti come sostanza chimica. È completamente insapore e incolore. Inoltre, rispetto a liquidi simili, presenta un'elevata tensione superficiale, un tasso di conducibilità termica e un calore specifico. 

    Come già detto, l'acqua è un solvente universale, che permette di sciogliere completamente altre sostanze in essa. Ha la capacità di formare azeotropi con altri solventi e offre un basso tasso di conducibilità elettrica. Questo tasso può aumentare infondendo sostanze ioniche che condividono ioni nella fase acquosa per trasportare una carica. 

    L'acqua può esistere anche in tre stati della materia: 

    • Solido
    • Liquido
    • Gas

    Nella fase solida del ghiaccio, l'acqua congela a 0 gradi Celsius. Allo stato liquido, l'acqua costituisce la maggior parte della superficie terrestre ed è essenziale per sostenere la vita biotica. Lo stato finale, gas o vapore acqueo, si crea quando l'acqua bolle a 100 gradi Celsius o più. 

    Come funziona l'acqua nel corpo

    L'acqua svolge una serie di funzioni nel corpo umano, la maggior parte delle quali sono obbligatorie per la nostra sopravvivenza. 

    In primo luogo, l'acqua contribuisce a regolare la temperatura corporea. Quando la temperatura interna sale oltre il livello abituale, l'organismo è sottoposto a uno stress che può ostacolare il funzionamento ottimale dei sistemi energetici. Questo può influire negativamente sia sulle prestazioni che sulla capacità di recupero dopo un infortunio o un'attività faticosa.

    In secondo luogo, l'acqua contribuisce a regolare la pressione sanguigna e a mantenere costante la frequenza cardiaca. In questo modo, svolge un ruolo fondamentale nella gestione dei livelli di stress dell'organismo durante l'attività, l'allenamento e il recupero. Un eccesso di stress fisico può creare infiammazioni e ostacolare i processi fisici coinvolti nel recupero e nelle prestazioni. 

    In terzo luogo, l'acqua contribuisce al trasporto dei nutrienti essenziali in tutto il corpo, tra cui proteine, grassi, carboidrati, vitamine, minerali e oligoelementi. Questi liquidi aiutano anche a rimuovere i rifiuti metabolici prodotti durante il funzionamento delle cellule e i livelli di attività fisica intensa.

    Qualità dell'acqua

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità e altre importanti autorità sanitarie specificano standard rigorosi per l'acqua potabile. L'acqua potabile è l'acqua adatta al consumo umano. È anche nota come acqua potabile, che può essere utilizzata per la preparazione e la cottura dei cibi.

    Le autorità idriche valutano qualità quali: 

    • Colore
    • Torbidità
    • Livello di pH
    • Odore
    • Il gusto
    • Durezza
    • Solidi totali disciolti (TDS)
    • Solidi totali sospesi (TSS) 

    Anche i livelli di cloro, solfato, nitrato, alcalinità, zinco e fluoro vengono valutati per determinare se l'acqua è sicura o meno per il consumo umano.

    Conoscere le fonti d'acqua e la qualità dell'acqua che vi forniscono è essenziale per ottimizzare i livelli di idratazione. 

    Tipi di fonti d'acqua 

    Ecco i tipi più comuni di fonti d'acqua disponibili per il pubblico e il loro confronto:

    • Fonti municipali - La maggior parte delle aree urbane e i loro abitanti si affidano all'acqua potabile comunale. Quest'acqua viene trattata da impianti idrici specializzati e da operazioni di gestione dei rifiuti per garantire che sia sicura per il consumo umano. I governi si attengono a rigorosi standard di controllo della qualità in tutti gli impianti di trattamento dell'acqua per mantenere uno standard di alta qualità e livelli di contaminanti bassissimi.
    • Pozzi e pozzi trivellati - Sono generalmente considerati fonti d'acqua private, sebbene possano essere utilizzati anche per un uso pubblico limitato. Sebbene molte fonti d'acqua private siano sicure da bere nella maggior parte dei casi, alcune malattie gravi possono essere trasmesse attraverso pozzi e pozzetti contaminati. Queste fonti devono essere adeguatamente mantenute, protette e trattate per mantenere l'approvvigionamento idrico sicuro e adatto al fabbisogno umano.
    • Sorgenti - L'acqua di sorgente viene filtrata naturalmente sotto il suolo, dove si trova nelle falde acquifere o sotto il livello naturale della terra. Quest'acqua può subire un trattamento supplementare prima di essere imbottigliata. Tuttavia, di solito è sicura e salutare da consumare, poiché è stata conservata ben lontano da potenziali fonti di contaminazione.

    Contaminanti comuni nell'acqua potabile

    Secondo Difesa dell'acqual'acqua che contiene alcuni contaminanti chiave può essere inadatta da bere o per la preparazione di alimenti. L'organizzazione cita i più comuni contaminanti dell'acqua come impurità fisiche quali:

    • Rocce, materiale vegetale, limo e sedimenti 
    • Inquinanti chimici come arsenico, azoto e tossine prodotte da agenti patogeni. 
    • Contaminanti biologici come microrganismi e microbi
    • Inquinanti radiologici come il cesio e l'uranio

    Inoltre, ferro, piombo, arsenico, rame, trialometani (THM), fosforo, azoto, pesticidi ed erbicidi, giardia, E.coli e fluoro sono spesso presenti nelle fonti d'acqua, anche in quelle trattate. Anche le sostanze chimiche di origine agricola possono penetrare nelle forniture di acqua di rubinetto nelle aree rurali o agricole. L'acqua del rubinetto viene testata regolarmente per tutti questi contaminanti. Purtroppo, però, ne contiene ancora molti a basse concentrazioni.

    Filtrazione dell'acqua 

    Ci sono molti motivi per prendere in considerazione la possibilità di filtrare l'acqua potabile per ottimizzare i livelli di salute e idratazione. Anche i migliori dipartimenti idrici non sono in grado di produrre sempre acqua potabile pura e pulita al 100%. Inoltre, l'EPA non regolamenta tutti i contaminanti dell'acqua, il che significa che potreste consumare molti inquinanti invisibili senza saperlo.

    Anche se l'acqua comunale è eccezionalmente pulita, le tubature che la forniscono a casa vostra potrebbero non esserlo. Questo comporta un rischio di contaminazione. I sistemi di filtraggio dell'acqua sono progettati per filtrare una gamma molto più ampia di inquinanti comuni, contribuendo a proteggere la vostra salute e dandovi accesso ad un'acqua molto più pulita e pura.

    I diversi tipi di sistemi di filtrazione          

    Questi sono i tipi più comuni di sistemi di filtraggio dell'acqua che si possono installare a casa o sul posto di lavoro:

    • Filtri a punto d'uso. Si tratta di contenitori o brocche alimentate per gravità che filtrano l'acqua grazie a elementi di filtrazione incorporati prima di permettere di versare acqua potabile pura.
    • Filtri sottolavello. Queste soluzioni si collegano alla linea dell'acqua fredda e forniscono acqua potabile filtrata attraverso un rubinetto dedicato installato accanto ai rubinetti originali. Questi filtri possono essere forniti con o senza filtri a osmosi inversa e devono essere installati da un idraulico.
    • Filtri per l'intera casa. Questi filtri si collegano direttamente alla linea idrica dell'abitazione e filtrano l'acqua dell'intera casa. Questi sistemi hanno un'alta velocità di flusso dell'acqua, quindi potrebbero non rimuovere una quantità di contaminanti pari a quella dei sistemi a punto d'uso. I filtri domestici devono essere installati da un idraulico accreditato.

    Tipi di filtri per l'acqua

    Come funzionano i filtri per l'acqua e quante varietà diverse ci saranno sul mercato nel 2023? Oggi sono disponibili diversi tipi di filtri per l'acqua che utilizzano meccanismi differenti per produrre acqua potabile pura. Tra questi vi sono:

    • Filtri meccanici. Questi filtri esercitano una barriera fisica contro agenti inquinanti come sporcizia, sedimenti, minerali e materiale vegetale. I filtri in ceramica rimuovono i contaminanti di diverse dimensioni, compresi gli agenti patogeni, mentre i filtri a rete intrappolano i contaminanti in sospensione e lasciano passare l'acqua pulita.
    • Filtri ad assorbimento. Questi filtri, che comprendono filtri a blocchi di carbone attivo e filtri a carbone attivo granulare, assorbono e immagazzinano i contaminanti in pori specializzati. Hanno un'ampia superficie e pori di circa 5-10 micron per intrappolare contaminanti di tutte le dimensioni.
    • Sistemi a osmosi inversa. I filtri RO sono sistemi a membrana a ultrafiltrazione che utilizzano una membrana speciale per filtrare l'acqua contaminata. La dimensione dei pori della membrana di un sistema a osmosi inversa è di circa 0,0001 micron, che rimuove praticamente tutti gli inquinanti dall'acqua.
    • Filtri di purificazione UV. Questi sistemi trattano l'acqua potabile con la luce ultravioletta, danneggiando il DNA di agenti patogeni e microrganismi e impedendo loro di contaminare le riserve idriche. Questi filtri vengono solitamente utilizzati come ultimo stadio nei sistemi di filtrazione dell'intera abitazione.
    • Sistemi di distillazione. Gli impianti di distillazione dell'acqua funzionano facendo bollire l'acqua fino al punto di evaporazione e poi condensando l'acqua evaporata in acqua potabile pura in un serbatoio separato, lasciando i contaminanti. Questi sistemi sono solitamente venduti come unità da banco che dipendono da un'alimentazione elettrica costante.
    • Filtri mineralizzanti. Questi filtri sono progettati per aggiungere minerali all'acqua potabile utilizzando perle minerali o calcite. Molti sistemi RO utilizzano filtri di mineralizzazione per aggiungere nuovamente i minerali persi durante il processo di osmosi inversa. Anche alcune caraffe d'acqua autonome utilizzano filtri mineralizzanti per migliorare il sapore dell'acqua.

    Tecniche di valorizzazione dell'acqua

    L'acqua può essere migliorata in diversi modi, con l'obiettivo di creare un'acqua pura e ricca di minerali che ottimizzi la salute.

    1: Mineralizzazione: Ripristino dei minerali essenziali

    Molti processi di filtrazione dell'acqua, tra cui l'osmosi inversa, sottraggono parte del contenuto minerale dell'acqua. Questi minerali sono fondamentali per la salute e la longevità dell'uomo, ma devono essere presenti in concentrazioni ottimali per ottenere risultati ottimali. 

    Secondo un articolo di The Water Geeksl'Organizzazione Mondiale della Sanità ha addirittura messo in guardia dal bere acqua da osmosi inversa, in quanto ha un chiaro effetto negativo sia sugli esseri umani che sugli animali. L'articolo rileva che durante il processo di osmosi inversa viene rimosso il 60-70% del contenuto minerale dell'acqua. Questi minerali includono magnesio, calcio e importanti oligominerali come selenio, zinco, rame, fluoruro, ferro e manganese.

    Esistono diversi modi per rimineralizzare l'acqua filtrata e garantire che contenga tutti i minerali e gli oligoelementi necessari per il vostro benessere. Si può aggiungere una piccola quantità di sale ricco di minerali, come il sale rosa dell'Himalaya; utilizzare gocce minerali acquistate in negozio da aggiungere manualmente all'acqua potabile; oppure utilizzare una caraffa d'acqua con un filtro rimineralizzante integrato nel sistema.

    2: Acqua alcalina: Sfatare i miti e scoprire i benefici

    Healthline nota che l'acqua alcalina è meno acida dell'acqua potabile tradizionale e contiene una serie di minerali alcalini. L'acqua alcalina ha un pH elevato, pari a 8 o 9, rispetto al pH 7 dell'acqua di rubinetto. Di solito è infusa con un potenziale di ossido-riduzione (ORP) negativo, che fornisce un potenziale antiossidante più elevato.

    Alcuni sostenitori dell'acqua alcalina ritengono che possa contribuire a ridurre i livelli di acidità nell'organismo, a rafforzare il sistema immunitario e a prevenire alcune malattie croniche. Sebbene la ricerca su questi effetti sia limitata, alcuni studi hanno riscontrato alcuni benefici nel bere acqua alcalina. Uno studio pubblicato nel 2016 su 100 persone ha rilevato una notevole differenza nei livelli di viscosità del sangue dopo che i partecipanti allo studio hanno consumato acqua alcalina rispetto all'acqua tradizionale dopo un allenamento. Ciò suggerisce che l'acqua alcalina potrebbe aiutare il corretto funzionamento del sistema cardiovascolare dopo un'attività intensa.

    Le ricerche disponibili sui benefici dell'acqua alcalina per la salute sono limitate ad alcuni piccoli studi. Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare gli effetti dell'acqua alcalina sul corpo umano. Nel frattempo, però, i dati dimostrano che l'acqua alcalinizzata è perfettamente sicura da consumare e non esercita effetti negativi.

    3: Acqua strutturata: Scienza e benefici

    L'acqua strutturata, spesso definita anche acqua magnetizzata o acqua esagonale, è un'acqua la cui struttura molecolare è stata alterata per formare ammassi di forma esagonale. I suoi sostenitori notano che l'acqua strutturata è simile in natura all'acqua non inquinata dall'attività umana e ritengono che sia un'alternativa più sana all'acqua filtrata o di rubinetto. Si ritiene che l'acqua strutturata si trovi nei ghiacciai fusi, nelle sorgenti di montagna, nei fiumi della foresta e in altre fonti d'acqua non contaminate. 

    Inoltre, alcuni ritengono che l'acqua strutturata possa essere prodotta utilizzando luci UV, fonti naturali di energia e calore come la luce del sole o utilizzando un processo noto come "vorticatura". un processo noto come "vortice per magnetizzare l'acqua. Altri conservano l'acqua potabile in bottiglie di vetro contenenti gemme o cristalli.

    Ad oggi, non esistono ricerche di alta qualità sulla validità o sull'efficacia dell'acqua strutturata. I sostenitori citano uno studio del 2013 sull'acqua magnetizzata, che suggerisce che può ridurre i danni al DNA del sangue e del fegato e abbassare i livelli di glucosio nel sangue nei ratti. Ma lo studio era di piccole dimensioni e i risultati non sono ancora stati replicati in studi sull'uomo.

    4: Acqua ricca di idrogeno: Il potere dell'idrogeno molecolare

    L'acqua ricca di idrogeno è un'altra tendenza popolare che promette di migliorare la salute e il benessere. Quest'acqua è essenzialmente acqua pura a cui vengono aggiunte molecole di idrogeno. Si ritiene che riduca le infiammazioni, migliori le prestazioni atletiche e aiuti persino a rallentare il processo di invecchiamento. 

    Ci sono poche prove scientifiche che suggeriscono che l'acqua idrogenata può effettivamente giovare alla salute. In uno studio di 8 settimane su 49 partecipanti sottoposti a radioterapia per un cancro al fegato, metà dei partecipanti ha bevuto da 1.500 a 2.000 ml di acqua ricca di idrogeno al giorno. Alla fine dello studio, coloro che hanno bevuto l'acqua all'idrogeno hanno mostrato livelli più bassi di idroperossido (un marcatore che indica lo stress ossidativo) e hanno mostrato una maggiore attività antiossidante dopo il trattamento rispetto ai membri del gruppo di controllo.

    Un altro studio di 10 settimane ha osservato 20 partecipanti con sindrome metabolica. I partecipanti hanno bevuto un litro di acqua ricca di idrogeno al giorno. Alla fine dello studio, hanno mostrato una riduzione significativa del colesterolo LDL, un aumento dei livelli di colesterolo HDL, un aumento dei livelli di antiossidanti e una riduzione dei marcatori di infiammazione come il TNF-α.

    L'acqua all'idrogeno acquistata in negozio può essere costosa: alcuni rivenditori popolari vendono una confezione da 30 lattine da 8 once a circa 90 dollari. Tuttavia, è possibile creare la propria acqua all'idrogeno a casa acquistando tabelle di idrogeno nei negozi di alimenti naturali o online, che affermano di infondere l'acqua con l'idrogeno. Per uso personale si possono acquistare anche generatori d'acqua a idrogeno molecolari, ideali per un uso a lungo termine rispetto alle tavolette, più adatte per un uso in movimento.

    5: Acqua impoverita di deuterio

    Tutta l'acqua contiene naturalmente deuterio, che si presenta sotto forma di un isotopo dell'idrogeno che contiene sia un protone che un neutrone nel nucleo dell'atomo. Quando il deuterio si lega all'ossigeno nell'acqua, crea "acqua pesante", o D2O, che può interferire con il trasferimento e la memorizzazione delle informazioni. Secondo la teoria, l'acqua impoverita di deuterio ha una migliore capacità di trasmettere e immagazzinare informazioni. Ballando con l'acqua.

    Secondo Frank Yap di One Day MDesistono prove scientifiche che suggeriscono che l'acqua impoverita di deuterio può aumentare il metabolismo e la produzione di energia, migliorare la funzione immunitaria, sostenere le vie di disintossicazione dell'organismo e migliorare i livelli sistemici di antiossidanti. Uno studio ungherese ha persino scoperto che l'acqua ha esercitato promettenti effetti antitumorali su soggetti ratti.

    Tuttavia, il dottor Yap osserva che le affermazioni dei produttori sulla capacità dell'acqua di trattare l'ipertensione e il diabete, di migliorare la forza e di limitare lo stress e l'invecchiamento non sono ancora supportate da prove cliniche. Sono necessari altri studi sull'uomo per valutare gli effetti dell'acqua a basso contenuto di deuterio sulla fisiologia umana.

    Acqua in bottiglia e bottiglie di plastica: Una panoramica completa

    L'acqua imbottigliata in plastica è spesso commercializzata come la forma più pura di acqua potabile disponibile. L'acqua in bottiglia è disponibile in diverse varianti e offre vantaggi e svantaggi a chi la beve.

     

    Tipi di acqua in bottiglia

    Questi sono i tipi di acqua in bottiglia che si trovano più frequentemente nei punti vendita:

    • Acqua ferma
    • Acqua di sorgente
    • Acqua frizzante
    • Acqua distillata
    • Acqua minerale
    • e l'idrogeno dell'acqua.

    Pro e contro dell'acqua in bottiglia

    Ecco i vantaggi e gli svantaggi di scegliere l'acqua in bottiglia per la propria salute.


    I professionisti

    • L'acqua in bottiglia è facilmente reperibile nella maggior parte dei supermercati e dei punti vendita al dettaglio, il che ne facilita l'accesso e l'idratazione.
    • L'acqua in bottiglia è relativamente conveniente, soprattutto se acquistata in grandi quantità.
    • I produttori sono tenuti a rispettare standard di qualità coerenti per garantire che l'acqua imbottigliata sia pura, sicura e potabile.
    • Le bottiglie d'acqua in plastica possono essere riutilizzate per altri scopi in tutta la casa.
    • L'acqua in bottiglia può essere conservata per lunghi periodi di tempo prima di essere consumata ed è ottima da avere a portata di mano in situazioni di emergenza.


    I contro

    • L'acqua in bottiglia conservata a lungo nella plastica può essere contaminata da particelle di microplastica, xenoestrogeni, ftalati e altre sostanze chimiche che vi si depositano nel tempo.
    • L'esposizione delle bottiglie d'acqua in plastica a fonti dirette di calore e luce può accelerarne la degradazione e contaminare ulteriormente l'acqua contenuta al loro interno.
    • Le bottiglie d'acqua di plastica non sono biodegradabili e molte non sono riciclabili a causa del tipo di plastica utilizzata per produrle. Le bottiglie di plastica sono una delle principali fonti di inquinamento ambientale al mondo ed esercitano effetti negativi su animali ed ecosistemi quando si degradano in microplastiche.
    • La maggior parte dell'acqua in bottiglia è venduta in polietilene tereftalato (PET) Il PET è stato identificato come un interferente endocrino che influisce sui sistemi ormonali umani. Altre bottiglie di plastica possono contenere BPA, un composto collegato a infertilità, cancro e alterazioni dello sviluppo cerebrale nei bambini non ancora nati.

    Problemi di salute associati alle bottiglie d'acqua in plastica

    Secondo ricerca di Orb Mediala maggior parte dell'acqua in bottiglia contiene particelle di microplastica - in media circa il 50% in più di microplastica rispetto all'acqua pulita del rubinetto. Ecco alcuni dei problemi di salute più urgenti associati alle bottiglie d'acqua di plastica.

    Bisfenolo-A (BPA) 

    Il BPA è una molecola comunemente presente nelle bottiglie di plastica, soprattutto in quelle commercializzate per un uso a lungo termine. È altamente tossica e vietata in molte nazioni come la Cina e l'Unione Europea per i suoi effetti negativi sulla salute umana. Uno studio del 2015 intitolatoRischio per la salute dell'esposizione al bisfenolo A (BPA)', ha riassunto gli effetti negativi del BPA sulla nostra salute, notando che può essere trovato in bottiglie di plastica, imballaggi, utensili da cucina e persino rivestimenti di lattine e coperchi di barattoli.

    Lo studio osserva che, a causa della struttura fenolica del BPA, esso agisce come agonista o antagonista dei recettori estogeni, interrompendo le vie di segnalazione dipendenti dal recettore degli estrogeni (ER). Il BPA è quindi implicato in molti disturbi endocrini sia nei maschi che nelle femmine, tra cui infertilità, pubertà precoce, formazione di tumori ormono-dipendenti e sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). 

    Contaminazione da microplastica

    È molto probabile che l'acqua imbottigliata in plastica contenga livelli variabili di particelle di microplastica. Secondo The Lancetil consumo di microplastica è un problema urgente, poiché sono disponibili pochi dati sull'impatto a lungo termine sulla nostra salute.

    Sappiamo però che le microplastiche rilasciano le stesse sostanze chimiche tossiche dei materiali da cui si sono staccate, tra cui BPA, PET, ftalati e altri potenti interferenti ormonali. Recenti studi clinici hanno trovato microplastiche nel sangue umano, nel tessuto placentare e negli organi. Il Guardian osserva che gli scienziati hanno trovato particelle di microplastica in oltre l'80% dei soggetti umani esaminati.

    L'impatto ambientale delle bottiglie d'acqua in plastica

    Sostenibilità dell'Università di Harvard osserva che ci sono molte buone ragioni per evitare l'acqua in bottiglia, tra cui quelle ambientali. L'intero ciclo di vita di una bottiglia d'acqua richiede combustibili fossili per la produzione e il riciclaggio - oltre 17 milioni di barili di petrolio all'anno solo negli Stati Uniti - e questo contribuisce alla crisi climatica. Le bottiglie d'acqua di plastica sono anche una fonte significativa di inquinamento dell'ecosistema. Istituto per il riciclaggio dei contenitori afferma che l'86% delle bottiglie prodotte negli Stati Uniti si trasforma in rifiuti.

    Inoltre, Harvard Engineering and Utilities e Poland Springs fanno notare che l'acqua in bottiglia costa circa il 3.000% in più dell'acqua del rubinetto per gallone. L'uso di una bottiglia d'acqua riutilizzabile può essere un modo efficace per risparmiare denaro, garantendo al contempo un accesso costante all'acqua potabile fresca e pulita. 

    Alternative alle bottiglie d'acqua di plastica

    Oggi sono disponibili molte alternative alle bottiglie d'acqua in plastica. Sono disponibili in un'ampia gamma di forme, stili e dimensioni per soddisfare ogni esigenza e sono specificamente progettate per essere riutilizzabili in modo sicuro per lunghi periodi di tempo. Quando si cerca di scegliere un'alternativa alle bottiglie d'acqua di plastica, si trovano opzioni che includono:

    • Bottiglie d'acqua in acciaio inox
    • Bottiglie d'acqua in vetro
    • Bottiglie d'acqua in rame
    • Borracce isolate (possibilmente in acciaio inossidabile e non in plastica!)
    • Bottiglie d'acqua monouso biodegradabili
    • Bottiglie d'acqua in silicone.

    Acqua e invecchiamento: La fonte della giovinezza?

    È noto da tempo che il mantenimento di corretti livelli di idratazione nell'organismo svolge un ruolo importante nel rallentare e ridurre l'invecchiamento. A studio del 1987 ha osservato che mentre l'embrione umano è costituito per circa il 90% da acqua, una persona senescente nel decimo decennio di vita ha solo il 60% circa del corpo costituito da acqua. Questa perdita di acqua corporea ha effetti significativi sulla fisiopatologia, rendendo gli anziani più suscettibili alla disidratazione e all'iperidratazione.

    Uno studio più studio recente ha valutato i dati sanitari di 11.255 adulti dello studio ARIC (Atherosclerosis Risk in Communities) nel corso di 30 anni. Agli adulti sono stati misurati i livelli di sodio nel sangue per tutto l'arco di tempo, a partire dai 40-50 anni e fino a un'età media di 76 anni.

    I ricercatori hanno confrontato i livelli di sodio nel siero con l'età biologica e hanno incluso marcatori come la glicemia, i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna. I risultati sono stati aggiustati per fattori quali razza, età, sesso, stato di ipertensione e fumo.

    Secondo l'autrice dello studio Natalia Dmitrieva, Ph.D., i risultati dello studio hanno dimostrato che una corretta idratazione può rallentare l'invecchiamento e contribuire a promuovere una vita più lunga e sana. I risultati hanno mostrato che gli adulti con livelli più alti di sodio nel sangue - e più bassi di acqua - avevano maggiori probabilità di essere più vecchi, dal punto di vista biologico, rispetto ai loro coetanei, di soffrire di più malattie croniche e di morire prima.

    Strategie di idratazione

    Utilizzate queste strategie di idratazione basate su dati scientifici per migliorare la vostra salute e la vostra longevità.

    Quanto bere e quando

    Secondo la Mayo Clinic e l'Accademia nazionale statunitense di scienze, ingegneria e medicinasi dovrebbe consumare:

    • Circa 15,5 bicchieri o 3,7 litri di liquidi al giorno se si è un uomo adulto
    • Circa 11,5 bicchieri o 2,7 litri di liquidi al giorno se si è una donna adulta.

    Queste raccomandazioni includono l'assunzione di liquidi dagli alimenti, dall'acqua potabile e da altre bevande come tè, caffè e succhi di frutta. In media, circa il 20% dell'apporto giornaliero di liquidi proviene dagli alimenti e il resto dalle bevande.

    La Mayo Clinic osserva che la maggior parte delle persone può mantenere livelli sani di idratazione semplicemente bevendo quando sente la sete. Ma altre persone potrebbero aver bisogno di bere più o meno della quantità giornaliera raccomandata sopra indicata.

    Idratazione per gli atleti

    Se siete atleti professionisti o professionali o siete molto attivi fisicamente, dovrete modificare l'assunzione giornaliera di liquidi per soddisfare il vostro maggiore fabbisogno di idratazione. Secondo un articolo di articolo di VeryWellFit con revisione medicanon esiste una formula ideale per calcolare l'assunzione di liquidi da parte degli atleti. La variabilità dello stato di salute, delle condizioni mediche, dei regimi di allenamento e delle fisiologie degli atleti è tale che le esigenze di ciascuno variano notevolmente.

    L'ACSM e l'ISSN sottolineano che può essere utile suddividere il regime di idratazione in tre categorie distinte. È necessario includere nel programma la pre-idratazione prima dell'esercizio, l'idratazione durante l'esercizio e la reidratazione dopo l'esercizio per ridurre la probabilità di soffrire di disidratazione o di ridurre le prestazioni. Se vi allenate in condizioni di caldo o per periodi superiori ai 90 minuti, potete anche considerare di aggiungere al vostro regime bevande elettrolitiche o acqua di cocco.

    Approfondimenti dalle Zone Blu

    A un recente studio condotto dal National Institutes of Health (NIH) dimostra che un'idratazione costante svolge un ruolo fondamentale nel ritardare il processo di invecchiamento. La ricerca dimostra che una corretta idratazione potrebbe rallentare l'invecchiamento biologico, ridurre il rischio di malattie croniche e promuovere una vita più lunga e più sana.

    Inoltre, le persone che vivono nelle zone blu originarie - le case delle popolazioni umane più longeve della Terra - danno la priorità al bere acqua a sufficienza ogni giorno. Per esempio, i famosi Avventisti del Settimo Giorno bevono in media 7 bicchieri d'acqua al giorno e anche il fondatore delle Zone Blu Dan Buettner ha citato l'acqua pulita come il segreto della longevità e della salute.

    In sintesi

    Un'adeguata idratazione è fondamentale per mantenere la salute, sia che siate atleti agonisti o impiegati più sedentari. Il corpo ha bisogno di acqua per completare tutti i suoi processi essenziali, tra cui la produzione di ATP, la respirazione cellulare e l'eliminazione dei rifiuti, per garantire che le cellule siano alimentate in modo ottimale a tutti i livelli di attività fisica.

    Anche il tipo di acqua che si sceglie di bere può avere un impatto notevole sulla salute e sulle capacità atletiche. Utilizzate la nostra guida al biohacking dell'acqua per ottimizzare i vostri livelli di idratazione, scegliere il tipo di acqua più adatto alle vostre esigenze e assicurarvi che l'acqua che bevete sia pulita, pura e di supporto alla vostra salute e alle vostre prestazioni. Se riuscite a ottimizzare i livelli di idratazione e di elettroliti, sarete ben attrezzati per massimizzare le vostre prestazioni atletiche, ridurre i tempi di guarigione, proteggere la vostra salute e prolungare la vostra longevità!

    Domande frequenti

    In che modo l'acqua potabile sostiene il corpo umano?

    Il nostro corpo è composto per oltre il 70% di acqua e praticamente tutti i suoi processi critici dipendono dall'acqua per funzionare. L'acqua regola la temperatura interna, mantiene umidi i tessuti, lubrifica le articolazioni, trasporta importanti sostanze nutritive e ossigeno alle cellule e contribuisce all'eliminazione delle tossine attraverso il sistema escretore.

    L'acqua del rubinetto è sicura da bere?

    L'acqua del rubinetto viene purificata in grandi impianti municipali secondo standard di controllo piuttosto severi. Tuttavia, questi standard non si applicano a tutti i contaminanti, il che significa che l'acqua del rubinetto può contenere sostanze inquinanti. Se siete preoccupati per la contaminazione, fate analizzare l'acqua del rubinetto o bevete acqua filtrata.

    Quanta acqua dovrebbe bere una persona media al giorno?

    Un uomo adulto medio dovrebbe bere 3,7 litri di liquidi al giorno. La donna media dovrebbe bere circa 2,7 litri di liquidi. Il termine "liquidi" include tutte le fonti di acqua nella dieta, non solo l'acqua potabile.

    Devo bere elettroliti come atleta?

    Gli atleti dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di bere elettroliti insieme all'acqua se si allenano per periodi superiori a 90 minuti ciascuno, se si allenano ad alta quota o se si allenano in condizioni di caldo.

    L'acqua in bottiglia è sicura da bere?

    R: L'acqua in bottiglia è solitamente purificata e sicura da bere, ma le bottiglie di plastica possono rilasciare microplastiche e sostanze chimiche che alterano gli ormoni nell'acqua. Considerate di usare un'alternativa più sicura, come una bottiglia d'acqua riutilizzabile.

    Glossario dei termini tecnici

    Elettroliti: Questi minerali trasportano una carica elettrica e mantengono il funzionamento ottimale di molti processi del corpo umano.

    Disidratazione: Uno stato di scarsa idratazione dell'organismo, che può essere pericoloso se non viene corretto.

    Filtrazione: Il processo di filtrazione dell'acqua per rimuovere i contaminanti e ottenere un prodotto finale puro e sano.

    Sostanze ioniche: Composti neutri costituiti da ioni legati da forze elettrostatiche note come legami ionici.

    H2O: Il nome chimico scientifico dell'acqua.

    Idratazione: Lo stato di adeguata idratazione del corpo umano o il processo per raggiungere questo livello di idratazione.

    L'idrogeno: L'idrogeno è la sostanza chimica più abbondante nell'universo e anche la più leggera. È rappresentato dal simbolo H e dal numero atomico 1 e fa parte della struttura molecolare dell'acqua insieme all'ossigeno.

    Ipertensione: Uno stato di pressione sanguigna elevata nel corpo umano.

    Microplastiche: Piccole e microscopiche particelle di plastica che si staccano da corpi di plastica più grandi e contaminano l'acqua, rilasciando sostanze chimiche che alterano gli ormoni nelle riserve idriche.

    Acqua comunale: Acqua trattata, sterilizzata e fornita al pubblico da enti e organizzazioni municipali.

    Ossigeno: Questo elemento chimico è rappresentato dal simbolo ) e dal numero atomico 8. Appartiene al gruppo dei calcogeni. Appartiene al gruppo dei calcogeni ed è un composto non metallico altamente reattivo che forma facilmente ossidi con altri elementi e composti.

    Fisiopatologia: Lo studio degli stati fisici anormali.

    Ftalati: Sostanze chimiche che alterano gli ormoni, presenti in molti tipi di plastica, comprese quelle utilizzate per la produzione di bottiglie d'acqua monouso.

    Acqua potabile: Acqua adatta al consumo umano e alla preparazione dei cibi.

    Reidratazione: Il processo di bere più acqua per reintegrare le riserve di liquidi dell'organismo e raggiungere livelli di idratazione ottimali.

    Sodio: Il sodio è un importante elemento chimico noto come Na, con numero atomico 11. Si trova naturalmente in molte fonti biotiche, compreso il corpo umano, e contribuisce alla regolazione della pressione sanguigna. Si trova naturalmente in molte fonti biotiche, compreso il corpo umano, e contribuisce alla regolazione della pressione sanguigna.

    Acqua: Un fluido incolore, inodore e insapore, essenziale per sostenere la maggior parte della vita sulla Terra.

    Xenoestrogeni: Estrogeni sintetici che interferiscono con i recettori estrogenici dei mammiferi. Sono spesso rilasciati dalla plastica attraverso il processo di decomposizione.