INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Crescita enorme nel settore delle vitamine e degli integratori

    Crescita enorme nel settore delle vitamine e degli integratori
    7 aprile 2022 Vitality Pro

    Se c'è una cosa che emerge dai dati sul settore delle vitamine e degli integratori nel 2021/2022 è che Covid-19 è stato un ottimo affare. Questo aumento è attribuito al fatto che le persone si rivolgono agli integratori e ai multivitaminici per migliorare la propria nutrizione, l'immunità e il benessere.

    Cosa dicono i numeri?


    Si prevede che il mercato globale degli integratori alimentari raggiungerà un valore di 185,1 miliardi di dollari nel 2025.

    71,37 miliardi di dollari è la dimensione prevista del mercato globale degli integratori vitaminici nel 2028

    Si prevede che le vendite online cresceranno del 6,9% all'anno

    La quota di fatturato del segmento multivitaminico supera il 40%.

    Il valore della quota di mercato delle vitamine gommose è stato di 5,9 miliardi di dollari nel 2020.

    I millennial preferiscono le vitamine gommose alle tradizionali pillole o capsule

    Il fatturato del mercato statunitense nel settore delle vitamine e degli integratori è stato di 35,6 miliardi di dollari nel 2021.

    Il valore del fatturato previsto per il segmento degli aminoacidi nella regione Asia-Pacifico è di 25,3 miliardi di dollari entro il 2028.

    Oltre il 50% degli Stati Uniti assume oggi un integratore che rafforza le difese immunitarie

    Previsione di elevata crescita della quota di mercato

    Si prevede che il mercato globale degli integratori vitaminici raggiungerà 71,37 miliardi di dollari entro il 2028.

    Si prevede un tasso di crescita annuale composto del 6,2% dal 2021 al 2028. Il mercato è prevalentemente guidato dalla crescente consapevolezza dell'associazione tra buona alimentazione e salute.

    Con il 40% del fatturato, il segmento delle multivitamine dominerà il mercato nel 2020. Questa ampia quota di mercato è dovuta alla forte domanda di una miscela di vitamine per migliorare la salute e il benessere. Inoltre, si prevede che la quota di vendite online del mercato crescerà con un tasso di crescita annuale composto del 6,9% dal 2021 al 2028.

    Il Nord America ha dominato il mercato, con una quota di fatturato superiore al 30% nel 2020, grazie alla crescente domanda.

    Quanto è grande il mercato delle vitamine e degli integratori?

    Nel 2021, il fatturato del mercato statunitense nel settore delle vitamine e degli integratori è stato di ben 35,6 miliardi di dollari.

    Si prevede che il mercato globale degli integratori alimentari raggiungerà un valore di 185,1 miliardi di dollari nel 2025. Nel 2021 si stimava un valore di circa 137 miliardi di dollari. Il mercato è in crescita dal 2018 e si prevede che continuerà fino al 2028.

    Tra gli altri mercati geografici degni di nota vi sono il Giappone e il Canada, che cresceranno rispettivamente del 4,5% e del 7,4% nel periodo 2020-2028. In Europa, si prevede che la Germania crescerà a un tasso annuo composto del 5,4% circa.

    Nel segmento globale degli aminoacidi, Stati Uniti, Canada, Giappone, Cina ed Europa guideranno il tasso di crescita annuale composto del 7,5% previsto per questo segmento di mercato. Questi mercati regionali, che rappresentano un mercato combinato di 15,3 miliardi di dollari nel 2020, si prevede che raggiungeranno i 25,3 miliardi di dollari entro il 2028.

    La Cina rimarrà tra i mercati regionali in più rapida crescita. Guidato da paesi come Australia, India e Corea del Sud, il mercato dell'Asia-Pacifico dovrebbe raggiungere i 41,4 miliardi di dollari entro il 2028. Anche l'America Latina si espanderà ad un tasso di crescita annuale composto del 9,5% nello stesso periodo di analisi.

    I paesi in sintesi

    Si prevede che il mercato globale degli integratori alimentari raggiungerà un valore di 185,1 miliardi di dollari nel 2025.

    Nel 2021, il fatturato del mercato statunitense nel settore delle vitamine e degli integratori è stato di ben 35,6 miliardi di dollari.

    Per Giappone e Canada si prevede una crescita annua del 4,5% e del 7,4%.

    Per la Germania si prevede un tasso di crescita annuale composto del 5,4% circa.

    Stati Uniti, Canada, Giappone, Cina ed Europa guideranno un tasso di crescita annuale composto del 7,5% nel segmento degli aminoacidi.

    La Cina rimarrà tra i paesi con la crescita più rapida.

    Si prevede che l'Asia-Pacifico raggiungerà 41,4 miliardi di dollari entro il 2028.

    L'America Latina si espanderà a un tasso di crescita annuale composto del 9,5%.

    Il valore del fatturato previsto per il segmento degli aminoacidi nella regione Asia-Pacifico è di 25,3 miliardi di dollari entro il 2028.

    Crescita del mercato sostenuta da Covid

    "Oltre il 60% dei consumatori a livello globale assume vitamine come parte del proprio regime quotidiano".

    Il mercato delle vitamine e degli integratori ha registrato una crescita significativa del 10,8% nel 2020 rispetto alla crescita media annua registrata nel periodo 2017-2019. Oltre il 60% dei consumatori a livello globale assume vitamine come parte del proprio regime quotidiano, mentre il 55% è "invogliato" ad assumere integratori per mantenere una vita sana ed equilibrata.

    I prodotti per il rafforzamento delle difese immunitarie hanno registrato un'impennata a seguito della pandemia. Secondo il National Health and Nutrition Examination Survey degli Stati Uniti, oltre il 50% delle persone assume questi prodotti. Si prevede che questa tendenza continui con l'affermarsi dei progressi tecnologici e dell'innovazione, nonché con l'avvio di nuove ricerche e sviluppi.

    L'autore di un post di settembre 2021 ha dichiarato che l'industria delle vitamine e degli integratori ha registrato una crescita massiccia da quando è iniziata la pandemia COVID-19. Così come l'esercizio fisico per migliorare la salute ha preso piede, anche l'assunzione di vitamine e integratori è salita alle stelle.

    Bayer AG sta introducendo additivi botanici nei suoi integratori e ha persino lanciato un multivitaminico destinato alle persone che si sottopongono al digiuno durante il Ramadan. Questo multivitaminico è stato lanciato sul mercato indonesiano, una delle più grandi popolazioni a maggioranza musulmana a livello globale.

    Questo spostamento senza precedenti verso l'uso di integratori è dovuto alla ricerca di una protezione contro il virus. Si prevede che questa tendenza continui anche in un mondo post-Covidio.

    Crescita dei tipi di integratori

    Solo due anni fa, i prodotti da banco (OTC) rappresentavano il 73,2% del fatturato totale degli integratori. Il 29,5% del fatturato globale degli integratori proviene dal segmento degli integratori energetici e per la perdita di peso.

    Gli adulti sono stati i maggiori acquirenti di integratori alimentari, con il 47,2% del fatturato.

    Altri integratori per il rafforzamento del sistema immunitario, come il magnesio, i probiotici, gli omega-3 e lo zinco, hanno rappresentato il 40% del mercato degli integratori alimentari. Si prevede che questa categoria crescerà dell'8,5% ogni anno fino al 2028.

    "Le persone stanno anche diventando più consapevoli delle malattie neurologiche come la demenza, il morbo di Parkinson e l'Alzheimer".

    Per gli integratori ad alto contenuto di proteine e aminoacidi si prevede una crescita annua del 13,3% nel periodo 2021-2028. Nello stesso periodo, la popolarità delle compresse come prodotti di integrazione alimentare più diffusi ha rappresentato il 34,2-38% del fatturato globale.

    Le persone sono inoltre sempre più consapevoli delle malattie neurologiche come la demenza, il Parkinson e l'Alzheimer. Di conseguenza, le vendite di integratori per il cervello e la salute mentale cresceranno dell'8,5% nei prossimi sei anni.

    L'impatto della pandemia COVID-19 ha portato a un aumento del 50% delle ricerche su Internet di integratori per il supporto immunitario, in quanto i consumatori si stanno armando di informazioni.

    Secondo un sondaggio del 2017:

    • Il 63% dei consumatori preferisce decidere autonomamente quali integratori assumere
    • Il 42% ha preferito assumere integratori da banco suggeriti dagli operatori sanitari.
    • Il 41% ha scelto rimedi casalinghi
    • 40% di verificare con un professionista della salute prima di assumere qualsiasi integratore a base di erbe.

    L'ascesa della vitamina gommosa

    Secondo un recente rapporto, il valore del mercato globale delle vitamine gommose era di 5,9 miliardi di dollari nel 2020. Si prevede che raggiungerà i 10,6 miliardi di dollari entro il 2025, registrando un tasso di crescita annuale composto del 12,5%.

    Si prevede che il mercato delle vitamine gommose raggiungerà 10,6 miliardi di dollari entro il 2025, registrando un tasso di crescita annuale composto del 12,5%.

    I giovani e i millennial preferiscono le caramelle gommose a causa degli stili di vita più frenetici, dell'aumento del reddito disponibile, della crescente consapevolezza della prevenzione sanitaria e del mantenimento di una salute migliore.

    Altri fattori che spingono la domanda di vitamine gommose sono l'aumento delle carenze vitaminiche con l'avanzare dell'età e la denutrizione nei Paesi più poveri, in via di sviluppo e sottosviluppati.

    Le vitamine gommose sono vitamine masticabili con gusto, sapore, colore, forma e dimensioni simili alle caramelle gommose. Tuttavia, queste caramelle gommose vengono infuse con vitamine per offrire vari benefici alla salute.

    Inizialmente, le caramelle gommose hanno ampliato la base di clienti nel mercato dei bambini. Ma la novità ha preso piede anche tra gli adulti e i consumatori di età superiore.

    Le caramelle gommose si rivolgono ai consumatori che cercano nuove forme o alternative alle compresse, alle capsule e alle pillole. Infine, sono facili da consumare, soprattutto per le persone con difficoltà di deglutizione.

    La regione nordamericana, seguita dall'Europa e dall'Asia-Pacifico, svolge un ruolo fondamentale nel mercato delle vitamine gommose grazie alla concentrazione di diversi attori chiave che operano in queste regioni.

    "Si prevede che le caramelle gommose cresceranno nel mercato con il più rapido tasso di crescita annuale composto del 7% dal 2021 al 2028".

    Mercato degli integratori per regione

    Il 35,7% del fatturato del mercato globale degli integratori alimentari proviene dal Nord America e gli integratori per bambini sono cresciuti del 13% all'anno. L'Asia-Pacifico detiene il 32% della quota di mercato.

    Poiché l'Europa ha un reddito disponibile pro capite più elevato tra gli utilizzatori di integratori, si prevede che la regione registrerà un tasso di crescita annuo del 6,8%.

    Il settore degli integratori alimentari è aumentato del 9%, raggiungendo un valore di 494 milioni di sterline nel Regno Unito. Inoltre, il 24% degli utilizzatori di vitamine ne ha aumentato l'assunzione dopo l'epidemia del virus e il 36% ne assume quotidianamente per rafforzare le proprie difese immunitarie.

    Nel 2019, tra i clienti di vitamine e integratori:

    • Il 58% assume multivitamine
    • Il 31% assume vitamina D
    • Il 28% assume vitamina C
    • Il 20% assume vitamina B
    • Il 20% assume calcio

    Da qualsiasi punto di vista lo si guardi, il mercato delle vitamine e degli integratori è destinato a rimanere. Dopo tutto, se si può ottenere il benessere in una bottiglia, perché non farlo?

    Se avete domande o desiderate apparire in questo articolo, contattate support@vitality-pro.com.