INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Che cos'è la Spermidina? Benefici, dosaggio e rischi

    Che cos'è la Spermidina? Benefici, dosaggio e rischi
    30 settembre 2023 Vitality Pro

    Che cos'è la Spermidina? Benefici, dosaggio e rischi

    La spermidina è un composto noto come poliammina. La ricerca dimostra che la spermidina, contenuta in abbondanza nel pompelmo, nelle verdure e nei prodotti a base di soia, può offrire una serie di benefici per la salute e la longevità dell'uomo. Questi benefici vanno dal ritardo del processo di invecchiamento al prolungamento della durata della vita e della salute. La spermidina riduce anche il rischio di declino cognitivo, promuove l'autofagia e protegge dallo sviluppo di malattie cardiovascolari.

    In questo articolo esploreremo i dati clinici alla base degli integratori di spermidina, condivideremo informazioni sui dosaggi ottimali, sugli effetti collaterali e sui rischi ed esploreremo i potenziali benefici per la salute derivanti dall'assunzione di spermidina sotto forma di integratore. 

    Esclusione di responsabilità: Si noti che questa guida non deve mai sostituire il parere di un medico qualificato.

    Che cos'è la Spermidina?

    Nel 1678, lo scienziato olandese Anton Van Leeuwenhoek scoprì il composto nelle cellule spermatiche umane. È naturalmente presente nel nostro patrimonio genetico, nelle cellule e nei tessuti, ed è essenziale per regolare la funzione e la replicazione cellulare. La spermidina è prodotta dalla putrescina, un'altra poliammina.

    Le poliammine come la spermidina possono legarsi a un'ampia gamma di molecole diverse, consentendo loro di supportare una serie di processi fisici, tra cui:

    • Replicazione e riparazione del DNA
    • Crescita e divisione cellulare
    • Apoptosi (morte programmata delle cellule)

    Le ricerche dimostrano che le poliammine funzionano in modo simile ai fattori di crescita nel processo di divisione cellulare, rendendole essenziali per una sana funzione cellulare e per la crescita e la riparazione dei tessuti.

    Inoltre, dati clinici dimostrano che la spermidina può effettivamente garantire ai globuli bianchi umani proprietà antinfiammatorie promuovendo l'attivazione dell'AMPK mitocondriale e l'autofagia, un processo che assicura che i rifiuti cellulari siano effettivamente scomposti e rimossi e che i componenti delle cellule, compresi i mitocondri, siano riciclati. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i ricercatori ritengono che le poliammine possano svolgere un ruolo fondamentale nella gestione delle condizioni e delle malattie infiammatorie.

    Come funziona la spermidina e i potenziali benefici per la salute

    La spermidina offre una serie di notevoli benefici per la salute. Numerose ricerche affermano che, se assunta come integratore, offre proprietà neuroprotettive, cardioprotettive e stimolanti per la salute mitocondriale.

    Autofagia

    La spermidina è una sostanza chimica presente nel nostro organismo che svolge diversi ruoli importanti. Aiuta a regolare i livelli di pH all'interno delle cellule e a mantenere stabili le membrane cellulari. Ciò significa che aiuta le cellule a mantenere il proprio equilibrio e la propria struttura. La ricerca ha dimostrato che la spermidina è coinvolta anche nelle funzioni cerebrali. Agisce sui recettori legati all'aspartato (un tipo di amminoacido), attiva alcune vie cellulari (come cGMP/PKG), contribuisce alla produzione di ossido nitrico e migliora l'attività delle parti del cervello responsabili dell'elaborazione delle informazioni.

    Uno dei ruoli più interessanti della spermidina è la sua capacità di innescare l'autofagia. L'autofagia è come un processo di pulizia all'interno delle cellule che si sbarazza delle parti danneggiate o non necessarie, servendo come un cosiddetto determinante morfogenetico. L'attivazione dell'autofagia è il meccanismo principale con cui la spermidina rallenta il processo di invecchiamento e migliora la longevità. Ciò è dimostrato da una serie di studi sugli animali su topi, mosche, vermi e cellule di lievito.

    Sebbene questi effetti siano promettenti, c'è ancora molto da imparare sul funzionamento della spermidina nell'uomo. Tuttavia, è noto che quando non c'è abbastanza spermidina o quando il processo di autofagia non funziona correttamente, può portare a un aumento dello stress, dell'infiammazione e potenzialmente a una durata di vita più breve. Ciò suggerisce che mantenere livelli adeguati di spermidina e garantire un'autofagia efficace è importante per la salute generale e la longevità.

    Infiammazione

    Alcune ricerca suggeriscono che la Spermidina ha anche potenti proprietà antinfiammatorie e svolge un ruolo nella crescita e nella divisione cellulare, nell'apoptosi cellulare e nel metabolismo dei lipidi.

    L'infiammazione è un processo naturale che accelera la rigenerazione dei tessuti danneggiati. Ma quando diventa cronica, può favorire lo sviluppo di un'ampia gamma di patologie legate all'età, dalle malattie cardiovascolari al declino cognitivo, dal diabete di tipo II alla demenza, al morbo di Alzheimer e altro ancora.

    L'integrazione di spermidina sembra limitare l'infiammazione cronicariducendo così il rischio di sviluppare queste condizioni. A tal fine, sembra ridurre la produzione di molecole pro-infiammatorie da parte dell'organismo. In particolare, riduce la creazione di sostanze, note come citochine, che causano l'infiammazione, diminuendo l'attività dei geni che producono queste sostanze. Le citochine sono proteine di segnalazione fondamentali per innescare e sostenere le risposte infiammatorie. Controllando la loro produzione, la spermidina contribuisce a ridurre l'infiammazione.

    Metabolismo

    Un altro regolatore noto della durata della vita umana è l'efficienza del metabolismo dei grassi. Questo aspetto è regolato dalla spermidina attraverso l'adipogenesi, la produzione di cellule grasse.

    È importante capire che non tutte le cellule adipose sono intrinsecamente cattive; esse svolgono diverse funzioni importanti per l'organismo. Sono fondamentali per immagazzinare energia, che viene utilizzata nei periodi in cui l'assunzione di cibo è scarsa o il fabbisogno energetico è elevato. Le cellule adipose sono anche isolanti, contribuiscono a mantenere la temperatura corporea e fungono da strato protettivo per organi e tessuti. Inoltre, producono ormoni vitali, come la leptina e l'adiponectina, che regolano l'appetito e il metabolismo e hanno effetti antinfiammatori. Il corretto funzionamento delle cellule adipose è fondamentale per la salute del metabolismo, in quanto impedisce il dannoso accumulo di grasso in organi come il fegato e i muscoli. 

    Le cellule grasse mature sono quelle responsabili della maggior parte dei risultati benefici sopra descritti. La spermidina può essere in grado di modificare positivamente i livelli di grasso nell'organismo favorendo la trasformazione dei preadipociti (cellule grasse allo stadio iniziale) in cellule grasse mature.

    Uno studio ha osservato che i pazienti che hanno ricevuto il DFMO (difluorometilornitina), un composto che riduce la produzione di poliammine, hanno subito un arresto completo dell'adipogenesi. Questa interruzione è stata invertita con successo con un integratore di spermidina, nonostante il DFMO fosse ancora presente nel sangue dei soggetti esaminati. I ricercatori ritengono che la spermidina aiuti lo sviluppo delle cellule grasse ripristinando l'attività di proteine specifiche necessarie affinché le cellule grasse in fase iniziale maturino in cellule grasse completamente sviluppate.

    Funzione cognitiva

    Dati recenti pubblicati sulla rivista Cell Reports, rilevano che l'assunzione di spermidina con la dieta migliora efficacemente la funzione mitocondriale e la cognizione sia nei modelli di topo che di mosca. I dati suggeriscono che la spermidina alimentare può passare la barriera emato-encefalica nei topi e regolare un processo biochimico specifico in una regione del cervello associata alla memoria e all'apprendimento, nota come ipuscolazione dell'eIF5A dell'ippocampo, e la funzione mitocondriale per migliorare le funzioni cerebrali.

    I ricercatori hanno osservato che l'integrazione di spermidina nei topi anziani ha migliorato l'apprendimento spaziale, le prestazioni nei compiti dell'ambiente domestico e l'efficienza del modo in cui le cellule cerebrali utilizzano l'ossigeno per produrre energia cellulare. Inoltre, lo studio propone che un maggiore apporto dietetico di spermidina possa ridurre il rischio di deterioramento e declino cognitivo. Va notato che questa ricerca è ancora nelle sue fasi iniziali e presenta alcune limitazioni. Sono necessari ulteriori dati per comprendere appieno in che modo l'integrazione di spermidina e poliammine possa giovare alle funzioni cognitive umane. 

    Anche altre ricerche su pazienti umani danno risultati promettenti. Uno studio del 2021 osserva che la spermidina può facilitare la dissoluzione delle placche di amiloide-beta, responsabili delle malattie neurodegenerative, attraverso il processo di autofagia, portando a un miglioramento dei sintomi avvertiti dagli anziani affetti da demenza. I ricercatori hanno condotto test di memoria su adulti anziani che assumevano integratori di spermidina per via orale e hanno prelevato campioni di sangue per determinare la concentrazione di spermidina e misurare i parametri metabolici.

    I risultati dello studio mostrano un potenziale legame tra l'assunzione di spermidina e il miglioramento delle prestazioni cognitive negli anziani con demenza lieve o moderata. Il gruppo di controllo con un'assunzione di spermidina e livelli ematici più bassi non ha mostrato miglioramenti o declini nelle proprie funzioni cognitive.

    Cancro inferiore

    Alcuni studi hanno esaminato la spermidina come potenziale sostanza che potrebbe aiutare a combattere il cancro, ma i risultati non sono definitivi. Uno ricerca del 2018 suggerisce che il consumo di una maggiore quantità di alimenti contenenti spermidina potrebbe essere collegato a un minor rischio di morire di cancro, ma questa associazione non è del tutto accertata. Inoltre, la spermidina potrebbe svolgere un ruolo nel controllo della crescita del cancro influenzando il metabolismo delle poliammine e la risposta immunitaria dell'organismo al cancro, ma si tratta ancora di una teoria. Quest'ultimo studio quest'ultimo studio suggerisce che la spermidina potrebbe essere un bersaglio razionale per le terapie cliniche contro il cancro e la chemioprevenzione.

    Inoltre, alcune ricerche di laboratorio ricerca notano che la spermidina e composti simili hanno mostrato una certa capacità di avviare processi di morte cellulare in varie cellule tumorali, tra cui quelle del fegato, della pelle, del colon, della prostata e del seno. Questi composti sembrano anche influenzare alcune linee cellulari di leucemia e di cancro al seno. Tuttavia, questi risultati sono preliminari e richiedono ulteriori indagini prima di poter trarre conclusioni chiare sulla loro efficacia nel trattamento del cancro.

    Salute cardiovascolare

    Una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Medicine rileva che l'assunzione di spermidina con la dieta può prolungare efficacemente la durata della vita e invertire la disfunzione cardiaca legata all'età in modelli murini. Gli integratori di spermidina sono risultati in grado di proteggere la salute cardiovascolare attraverso l'induzione dell'autofagia cardiovascolare.

    I topi alimentati con spermidina hanno mostrato notevoli miglioramenti nei parametri chiave dell'invecchiamento cardiaco, tra cui la disfunzione diastolica e l'aumento della rigidità e dell'ipertrofia del ventricolo sinistro. Questi miglioramenti erano indipendenti dall'impatto sulla funzione insulinica, sulla composizione corporea, sui profili lipidici e sulla pressione sanguigna.

    Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i ricercatori e altri studi epidemiologici teorizzano che la spermidina abbia capacità protettive simili per la salute cardiovascolare dell'uomo. I ricercatori riferiscono di legami tra l'assunzione di alimenti ricchi di spermidina e la riduzione dei tassi di sviluppo di malattie cardiovascolari nell'uomo.

    Spermidina per la crescita dei capelli

    La ricerca suggeriscono che gli integratori per la crescita dei capelli a base di spermidina possono stimolare efficacemente la crescita dei capelli umani e modulare la biologia delle cellule staminali epiteliali. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sugli effetti della spermidina sulla crescita dei capelli, i dati preliminari mostrano che il composto promuove l'allungamento del fusto del capello e prolunga il periodo di crescita dei capelli, noto anche come anagen.

    I ricercatori hanno scoperto che la spermidina regola l'espressione delle cheratine K19 e K15, associate alle cellule staminali epiteliali. Inoltre, ha aumentato l'espressione di alcuni geni target coinvolti nella migrazione e nell'adesione cellulare e nelle funzioni mitocondriali SLC25A3, SYVN1 e NACA. In definitiva, la ricerca suggerisce che la spermidina potrebbe essere un efficace stimolante della crescita dei capelli e i ricercatori osservano che le poliammine come la spermidina potrebbero essere importanti modulatori dei normali modelli di crescita dei capelli.

    Longevità e durata della vita

    Vari studi su animali studi hanno suggerito che gli integratori di spermidina possono aumentare la durata di vita delle soggetti in esame e prevenire lo sviluppo di malattie come il carcinoma epatocellulare e la fibrosi epatica. Una dieta ricca di poliammine può esercitare effetti simili e alcuni dati rilevano che può migliorare la resilienza allo stress e all'insorgenza di malattie legate all'età.

    Fonti e moduli

    La spermidina è una sostanza naturale che si trova in una serie di alimenti comunemente inclusi nella dieta moderna. È anche disponibile sotto forma di integratore in diverse opzioni, come vedremo di seguito.

    Alimenti ricchi di spermidina

    Esistono molti alimenti ricchi di spermidina che possono contribuire a integrare i livelli di questa poliammina essenziale. Tra i migliori alimenti a base di spermidina da aggiungere alla dieta vi sono il germe di grano, i semi di soia, i latticini (il formaggio cheddar è una fonte particolarmente buona), la crusca di riso, i funghi e il fegato di pollo.

    Alcune verdure, tra cui piselli verdi, cavolfiori, mais e broccoli, contengono notevoli quantità di spermidina, così come il natto, il tè verde, le lenticchie, i ceci e il mango. Nocciole, pompelmi e legumi contengono quantità moderate di poliammina e offrono ulteriori benefici per la salute se consumati nell'ambito di una dieta equilibrata.

    Integratori di spermidina

    Oltre agli alimenti ricchi di spermidina menzionati sopra, un altro modo per aumentare i livelli di spermidina è quello di assumere un integratore di spermidina. Questi integratori possono essere disponibili in diverse forme, tra cui capsule, compresse e polveri. Gli integratori di spermidina possono contenere spermidina naturale, spermidina cloridrato o spermidina tricloridrato. 

    Gli integratori naturali di spermidina sono spesso estratti dal germe di grano e contengono altre poliammine che aiutano a supportare e sostenere livelli sani di spermidina nell'organismo. Gli integratori di spermidina più efficaci sono in definitiva quelli che sono stati testati in laboratorio da terzi per la purezza, l'efficacia e la standardizzazione della dose.

    Uso e dosaggio consigliato

    Il dosaggio ideale di spermidina consigliato varia da fonte a fonte. La ricerca suggeriscono che una dose giornaliera di 6 mg o superiore è sufficiente a fornire benefici significativi per la salute.

    Altri studi raccomandano dosaggi diversi per affrontare condizioni e fattori di rischio specifici. Per esempio, uno studio condotto su adulti anziani ha rilevato che una dose giornaliera di 0,9 mg di spermidina insieme ad altre poliammine ha migliorato le prestazioni cognitive e alcuni biomarcatori associati alla demenza nei pazienti.

    Un altro studio ha rilevato che l'assunzione media giornaliera di spermidina da parte degli adulti nei Paesi sviluppati è di circa 10 mg. Lo studio ha collegato questa assunzione con una riduzione della circonferenza vita, dell'IMC e dei livelli di glucosio nel sangue a digiuno. Ciò suggerisce che un'assunzione sufficiente di spermidina può migliorare la funzione metabolica e ridurre il rischio di diabete di tipo II e di disturbi metabolici.

    Potenziali effetti collaterali e interazioni

    La spermidina è è generalmente considerata sicura. Presenta un basso rischio di effetti collaterali della spermidina se assunta secondo le indicazioni del produttore. Le reazioni allergiche agli integratori di spermidina sono rare ma possono verificarsi. Se si verificano effetti collaterali come nausea, diarrea e vomito persistenti, rivolgersi il prima possibile a un medico qualificato.

    La tossicità da spermidina è un'altra condizione rara che può verificarsi nei pazienti che assumono dosi elevate di integratore per periodi prolungati. È possibile ridurre il rischio di incorrere negli effetti collaterali della spermidina, nella tossicità dell'integratore e nell'accumulo di tolleranza, mantenendo una dose pari o inferiore a 3 mg al giorno, a meno che non venga consigliata una dose superiore da un medico. 

    In caso di gravidanza, allattamento o se si sta pensando di somministrare integratori a un bambino, è bene chiedere prima il parere del proprio medico per trovare il dosaggio migliore per le proprie esigenze. I dati di sicurezza sull'uso della spermidina durante la gravidanza e l'allattamento sono limitati. Questo integratore non deve essere somministrato ai bambini se non dietro consiglio di un medico abilitato.

    Il modo migliore per integrare in modo sicuro ed efficace la spermidina è scegliere un integratore di alta qualità, testato da terzi e prodotto da un fornitore affidabile come Vitality Pro. Molti studi clinici utilizzano e raccomandano la spermidina in combinazione con altre poliammine per potenziare gli effetti dell'integrazione di spermidina e mantenere livelli costanti del composto nell'organismo.

    Conclusione

    La spermidina offre un'ampia gamma di benefici scientificamente provati per la salute, il benessere e la longevità dell'uomo. Può ridurre il rischio di cancro e di malattie cardiache, migliorare le funzioni cognitive, ridurre l'infiammazione cronica e indurre l'autofagia. Inoltre, riduce il rischio di molte malattie e disturbi legati all'età, tra cui demenza, morbo di Alzheimer, diabete di tipo II e disfunzioni cardiovascolari.

    Se siete interessati ai benefici della spermidina, è importante scegliere un integratore di spermidina di qualità e standardizzato, come ad esempio Spermidina di Vitality Proche contiene anche zinco e tiamina per ottimizzare i livelli di spermidina e la biodisponibilità a livello cellulare.

    Ricordate di discutere con il vostro medico curante ogni nuovo integratore che assumete, per assicurarvi di assumere gli integratori e i dosaggi giusti per le vostre esigenze.

    Domande frequenti

    A cosa serve la spermidina?

    Gli studi dimostrano che la spermidina può indurre il processo di autofagia e offrire una serie di effetti antinfiammatori, antitumorali e antinvecchiamento. Ha anche effetti positivi sulla salute del cuore e sulle funzioni cognitive e può contribuire ad aumentare la durata della vita e la salute degli esseri umani.

    Quali alimenti contengono più spermidina?

    Il germe di grano è la fonte naturale più ricca di spermidina; il composto si trova anche nel natto, nel formaggio, nei semi di soia, nella crusca di riso, nei funghi, nei pompelmi e nei piselli verdi.

    Posso usare la spermidina in caso di gravidanza o allattamento?

    Prima di iniziare un nuovo regime di integratori, parlate con il vostro medico se siete incinte o state allattando. Sebbene alcune donne in gravidanza o in allattamento possano assumere la spermidina in modo sicuro, il vostro medico di fiducia potrà consigliarvi i dosaggi e le opzioni migliori per le vostre esigenze.

    Qual è il miglior integratore di spermidina da utilizzare?

    I migliori integratori di spermidina sono quelli testati da laboratori terzi per verificarne la purezza e l'efficacia. Alcune ricerche raccomandano di utilizzare la spermidina insieme ad altre poliammine presenti in natura per massimizzarne gli effetti e aumentare i livelli di spermidina nell'organismo.

    Glossario dei termini

    Adipogenesi: il processo di differenziazione cellulare per la produzione di cellule adipose a partire da cellule staminali o progenitrici presenti nel midollo osseo.

    Apoptosi: la morte naturale e programmata delle cellule.

    Autofagia: una degradazione programmata delle cellule che rimuove i componenti disfunzionali e danneggiati attraverso un meccanismo che dipende dall'attività dei lisosomi.

    Sinaptosoma della corteccia cerebrale: terminali sinaptici isolati dei neuroni che si trovano nella corteccia cerebrale del cervello.

    Citoprotettivo: protezione delle cellule e dell'attività cellulare.

    Disfunzione diastolica: una condizione cardiaca caratterizzata da irrigidimento dei ventricoli e riduzione del flusso sanguigno.

    Ipertrofia ventricolare sinistra: una condizione in cui il ventricolo sinistro del cuore - la camera di pompaggio principale del cuore - si irrigidisce e si ispessisce, riducendo la sua funzione.

    Rigidità del ventricolo sinistro: un indicatore dell'insorgenza dell'ipertrofia ventricolare sinistra (vedi sopra).

    Poliammina: un composto organico che contiene più di due gruppi amminici. Spermidina, spermina e putrescina sono tutte classificate come poliammine.

    Ribosomi: Piccole particelle composte da RNA e altre proteine che lavorano insieme per sintetizzare le proteine in tutto il corpo umano.

    Standardizzazione: nel contesto degli integratori, la standardizzazione si riferisce al processo di produzione di prodotti che contengono dosi coerenti dei loro principi attivi per la massima efficacia.