INVIACI UN MESSAGGIO

    DETTAGLI DI CONTATTO

    Edificio della Borsa
    66 Church St, Hartlepool TS24 7DN

    Chiamare: +44 (0) 1202 082 280
    Email: support@vitality-pro.com

    ORARIO DI APERTURA

    Da lunedì a venerdì: dalle 9.00 alle 17.00
    Sabato: Chiuso
    Domenica: Chiuso

    Possiamo essere contattati via e-mail durante gli orari di chiusura dell'ufficio.

    RIMANERE SOCIAL

    Che cos'è il magnesio glicinato? Benefici, dosaggio e rischi

    Che cos'è il magnesio glicinato? Benefici, dosaggio e rischi
    25 ottobre 2023 Vitality Pro

    Che cos'è il magnesio glicinato? Benefici, dosaggio e rischi

    Il magnesio è uno dei minerali più comunemente carenti nell'uomo di oggi. Molte persone consumano una quantità di questo minerale traccia inferiore a quella raccomandata dagli esperti. Tuttavia, i sintomi di una carenza di magnesio e di un basso apporto alimentare di magnesio non sono sempre significativi o evidenti, poiché i reni controllano l'escrezione del magnesio per garantirne un apporto adeguato.

    L'apporto dietetico di magnesio attualmente raccomandato varia a seconda del sesso e dell'età. Ma secondo Healthlinel'intervallo sano varia da 300 a 420 mg di magnesio per adulto al giorno. Se assunto con la dieta o con integratori di magnesio, il minerale può aiutare a regolare la pressione sanguigna, a mantenere la salute delle ossa e a ridurre il rischio di molte malattie legate all'età, tra cui le malattie cardiovascolari, l'ictus e il diabete di tipo II.

    Il magnesio glicinato è una delle forme di magnesio supplementare più biodisponibili e ben tollerate. Può essere utilizzato per risolvere le carenze e ottimizzare i livelli di magnesio per supportare una serie di processi in tutto l'organismo.

    In questa guida esploreremo i potenziali benefici e i rischi del magnesio glicinato, le ricerche alla base del suo utilizzo e i dosaggi ottimali per sostenere la vostra salute e il vostro benessere.

    Che cos'è il magnesio glicinato?

    Il magnesio glicinato è una forma specifica di magnesio supplementare. Oggi sono disponibili molti tipi diversi di integratori di magnesio, comprese opzioni più economiche come l'orotato di magnesio e l'ossido di magnesio. Sebbene siano meno costosi di forme come il magnesio glicinato, non vengono assorbiti in modo altrettanto efficace attraverso il tratto intestinale. Inoltre, hanno una biodisponibilità limitata. Queste forme vengono utilizzate soprattutto per alleviare la stitichezza e il reflusso gastrointestinale.

    Il magnesio glicinato è prodotto combinando l'aminoacido glicina con il magnesio elementare. Questa combinazione rende questi integratori significativamente più biodisponibili rispetto alle forme sopra citate, consentendo loro di essere efficacemente assorbiti durante la digestione e utilizzati dall'organismo. Le ricerche sui benefici del magnesio glicinato indicano anche che l'assunzione di magnesio glicinato sonno e magnesio glicinato per l'ansia. ansia per migliorare la qualità del sonno e lo stato cognitivo.

    Potenziali benefici e rischi

    Benefici del magnesio glicinato

    • Serve come elettrolita nel corpo umano
    • Agisce come cofattore enzimatico in più di 600 reazioni diverse nell'organismo
    • Contribuisce alla produzione di ATP
    • Migliora la salute cardiovascolare e cognitiva
    • Può alleviare l'emicrania
    • Favorisce una sana funzione insulinica
    • Facilmente assorbibile e ben tollerato

    Rischi del magnesio glicinato

    • Può produrre effetti collaterali a dosi elevate, tra cui nausea, vomito e disturbi gastrointestinali.
    • Può interagire con alcuni farmaci
    • Può influire negativamente su persone con patologie cardiache o renali esistenti

    Come funziona?

    Il magnesio è un importante macro-minerale utilizzato dal corpo umano per mantenere la funzione cardiaca, la funzione cerebrale, la regolazione della glicemia e dell'insulina e più di 600 reazioni cellulari distinte. 600 reazioni cellulari distinte. Viene utilizzato anche nella produzione del DNA, nei processi di contrazione muscolare e nel mantenimento delle funzioni cognitive.

    Nel cervello, il magnesio funge da guardiano per i recettori recettori N-metil-D-aspartato (NMDA)recettori situati sui neuroni che facilitano l'apprendimento, la memoria, la cognizione e lo sviluppo cerebrale. In presenza di una quantità sufficiente di magnesio, il minerale si lega ai recettori NMDA, impedendo che vengano attivati da segnali che potrebbero stimolare inutilmente i neuroni. Una sovrastimolazione dei neuroni può causare la morte dei neuroni e danni cerebrali. Ottimizzare i livelli di magnesio è la chiave per prevenire questi danni e proteggere i recettori NMDA.

    Il magnesio mantiene sani i ritmi cardiaci competendo con il calcio. La ricerca osserva che quando il calcio è presente nei muscoli cardiaci, simula le contrazioni delle fibre muscolari. Il magnesio ostacola questo effetto, consentendo alle cellule cardiache di rilassarsi e di mantenere un battito cardiaco normale. In caso di carenza di magnesio, il calcio può sovrastimolare le cellule cardiache, portando a aritmiauna condizione potenzialmente letale di battito cardiaco irregolare. Inoltre, le pompe sodio-potassio del cuore - enzimi che stimolano gli impulsi elettrici nel tessuto cardiaco - necessitano di una fonte costante di magnesio per funzionare.

    Il magnesio può favorire il controllo della glicemia nei pazienti affetti da diabete di tipo II, che spesso presentano bassi livelli di magnesio, che aggrava la condizione. Il magnesio contribuisce a regolare la funzione dell'insulina e a consentire il trasporto del glucosio dal sangue alle cellule per il suo utilizzo e stoccaggio. I recettori dell'insulina sulle cellule necessitano di questo minerale per funzionare. In caso di carenza, le cellule non sono in grado di utilizzare efficacemente l'insulina, con conseguente innalzamento dei livelli di glucosio nel sangue associato al diabete.

    Un'analisi di otto studi clinici ha rilevato che i pazienti diabetici a cui sono stati somministrati integratori di magnesio hanno registrato una riduzione significativa dei livelli di zucchero nel sangue a digiuno. Sebbene le prime ricerche siano promettenti, sono necessari studi più a lungo termine per valutare appieno i meccanismi con cui il magnesio contribuisce alla regolazione degli zuccheri nel sangue e alla funzione dell'insulina.

    Nella ricerca clinica, la carenza di magnesio è stata associata a una maggiore incidenza di infiammazione. Un documento del 2020 osserva che è stato riscontrato che la carenza di magnesio innesca i fagociti, stimola i burst ossidativi dei granulociti, aumenta il numero di citochine e attiva le cellule endoteliali per promuovere l'infiammazione cronica. I ricercatori affermano che bassi livelli di magnesio, spesso sottodiagnosticati, possono essere implicati nella fisiopatologia di un'ampia gamma di malattie croniche e di stati di disfunzione immunitaria.

    Potenziali benefici per la salute

    A cosa serve il magnesio glicinato? I dati scientifici suggeriscono che gli integratori di magnesio possono fornire una serie di potenziali benefici per la salute umana e la longevità. 

    Magnesio glicinato per il sonno

    L'integrazione di magnesio può migliorare la qualità e la durata del sonno, favorendo il rilassamento fisico e mentale. È stato riscontrato che questo minerale si lega al GABA (gamma-aminobutirrico) per calmare l'attività nervosa e favorire un sonno migliore e più riposante.

    A studio del 2016 ha somministrato 400 mg di magnesio al giorno a 100 partecipanti e ha rilevato un aumento dell'attività parasimpatica e una riduzione dei punteggi dell'indice di stress e del rapporto LF-HF. I risultati indicano che l'integrazione di magnesio aumenta l'attività del vago e può ridurre lo stress mentale e fisico per promuovere un sonno migliore e regolare i sistemi nervosi simpatico e parasimpatico per ridurre l'irrequietezza, l'irritabilità e altri disturbi dell'umore.

    Un altro studio su 46 adulti anziani ha rilevato che coloro che assumevano regolarmente integratori di magnesio si addormentavano più rapidamente rispetto agli anziani del gruppo di controllo e sperimentavano una diminuzione dei sintomi dell'insonnia e una migliore qualità del sonno. La ricerca sugli animali ha scoperto che il magnesio può regolare la produzione di melatonina, un ormone che controlla il ciclo sonno-veglia dell'organismo, ma sono necessarie ulteriori ricerche per valutare effetti simili nei modelli di test umani.

    Benefici per la depressione e l'ansia

    Il magnesio contribuisce alla regolazione delle prestazioni cognitive e alla stabilità dell'umore. La carenza di magnesio e i bassi livelli di questo minerale sono stati collegati a molti sintomi di depressione e ansia. A studio condotto su oltre 8.800 partecipanti di età pari o superiore a 65 anni ha rilevato che gli anziani con il più basso apporto di magnesio avevano un rischio maggiore del 22% di soffrire di depressione.

    Altri studi hanno rilevato che l'integrazione di magnesio può ridurre i sintomi della depressione. un articolo che il minerale può essere efficace quanto i farmaci antidepressivi. Sebbene gli studi iniziali riportino risultati promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare il pieno impatto dei benefici del magnesio sulla salute mentale.

    Abbassare la pressione sanguigna

    Alcune ricerche suggeriscono che gli integratori di magnesio possono ridurre efficacemente la pressione sanguigna. Uno studio ha rilevato che i pazienti che assumevano 450 mg di magnesio al giorno hanno registrato una riduzione dei valori della pressione arteriosa sistolica e diastolica rispettivamente di 20,4 e 8,7 punti in media.

    Inoltre, una meta-analisi di 34 studi ha individuato che una dose media di 368 mg di magnesio ha ridotto notevolmente i valori della pressione arteriosa sistolica e diastolica, sia nei pazienti con ipertensione sia nei partecipanti adulti sani. Le capacità antipertensive del magnesio sembrano essere più pronunciate nelle persone con ipertensione attiva.

    Ridurre il rischio di malattie cardiovascolari

    Esiste un numero crescente di ricerche che collegano bassi livelli di magnesio a un rischio elevato di sviluppare malattie cardiovascolari. Un documento di ricerca osserva che i partecipanti con i livelli più bassi di magnesio hanno il rischio più elevato di morte prematura, soprattutto di malattie cardiovascolari.

    La ricerca evidenzia anche le capacità antinfiammatorie del magnesio come fattori chiave per la salute del cuore. Si afferma che il minerale può essere in grado di promuovere la normale coagulazione del sangue e di aiutare i vasi sanguigni a dilatarsi per mantenere stabile la pressione arteriosa ed evitare che diventi elevata. A meta-analisi di 40 studi e oltre un milione di pazienti rileva che l'aumento dell'apporto di magnesio di soli 100 mg al giorno è associato a una riduzione del 7% del rischio di ictus e del 22% del rischio di insufficienza cardiaca, due fattori di rischio primari per le malattie cardiovascolari.

    Migliorare il controllo della glicemia

    Molti pazienti con diabete di tipo II presentano bassi livelli di magnesio, il che, secondo le ricerche, può peggiorare questa condizione comune. Gli studi hanno scoperto che i recettori dell'insulina sulle cellule umane richiedono magnesio per funzionare in modo ottimale. Quando i livelli di magnesio sono insufficienti, le cellule non possono utilizzare efficacemente l'insulina per mantenere livelli sani di glucosio nel sangue.

    Un'altra analisi di otto studi ha rilevato che l'integrazione di magnesio ha abbassato i valori della glicemia a digiuno nei pazienti con diabete. I dati indicano che il magnesio è importante per la regolazione della glicemia e la gestione del diabete, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere appieno questi effetti.

    Riduzione dei sintomi dell'emicrania

    Numerosi studi hanno rilevato una relazione tra bassi livelli di magnesio ed emicrania. Un documento ha rilevato che i partecipanti che hanno sofferto di emicrania avevano livelli di magnesio notevolmente più bassi rispetto agli adulti sani che non ne hanno sofferto. La ricerca indica che aumentare l'assunzione di magnesio potrebbe essere un modo efficace per ridurre l'emicrania.

    A studio di 12 settimane ha rilevato che le persone affette da emicrania che hanno assunto 600 mg di magnesio al giorno hanno registrato una riduzione del 42% dei mal di testa rispetto a prima di iniziare l'integrazione. È importante notare che la maggior parte degli studi evidenzia solo i benefici a breve termine del magnesio per l'emicrania e che sono necessarie ricerche più a lungo termine per valutare correttamente i meccanismi alla base dei benefici osservati.

    Potenziali rischi ed effetti collaterali del glicinato di magnesio 

    Livelli di magnesio eccessivamente elevati non sono comuni, poiché i reni degli adulti sani eliminano tipicamente il magnesio in eccesso per mantenere livelli ottimali nell'organismo. Tuttavia, anche se gli effetti collaterali sono rari, possono verificarsi, soprattutto per coloro che assumono dosi elevate di magnesio sotto forma di integratori.

    Alcuni degli effetti collaterali più effetti collaterali più comuni del consumo eccessivo di magnesio includono:

    • Pressione sanguigna bassa
    • Arrossamento del viso
    • Nausea
    • Vomito
    • Aritmia e battito cardiaco irregolare
    • Sensazione di debolezza dei muscoli

    Nei casi più gravi di eccesso di magnesio, c'è un rischio elevato di arresto cardiaco.

    Gli integratori di magnesio sono generalmente considerati sicuri per gli adulti sani e presentano pochi rischi per la salute. Tuttavia, prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integrazione, è bene consultare un medico per determinare la dose giornaliera ideale per soddisfare le proprie esigenze. Questo vale soprattutto per chi assume farmaci, compresi gli antibiotici, e per chi ha una disfunzione cardiaca o renale diagnosticata.

    Tipi di forme di integratori

    Il magnesio glicinato è una delle diverse forme di integratori di magnesio disponibili per l'acquisto. È generalmente considerata una delle forme di magnesio meglio assorbite. Altre forme di magnesio supplementare sono:

    • Ossido di magnesio. I dati sull'ossido di magnesio mostrano che l'ossido di magnesio non è tipicamente usato per trattare le carenze, poiché ha un basso tasso di assorbimento. Può invece essere utilizzato per trattare indigestione, costipazione e bruciore di stomaco. In alcuni casi viene utilizzato anche per prevenire l'emicrania, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermarne l'efficacia a questo scopo.
    • Citrato di magnesio. Il magnesio citrato è più ampiamente disponibile e spesso più conveniente. Il magnesio citrato rispetto al glicinato è anche altamente biodisponibile e può essere utilizzato per trattare bassi livelli di magnesio e condizioni come la tensione muscolare e la stitichezza.
    • Orotato di magnesio. Questa forma integrativa combina il magnesio con l'acido orotico, una sostanza naturale coinvolta nella produzione del materiale del DNA. È facilmente assorbibile e studi suggeriscono che possa proteggere la salute del cuore fornendo una quantità di magnesio e acido orotico sufficiente a sostenere le vie di produzione energetica del sistema cardiovascolare.
    • Magnesio L-treonato. Quando si parla di magnesio treonato rispetto al glicinato, magnesio L-treonato è ugualmente ben assorbito e potrebbe essere la forma più efficace per aumentare le concentrazioni di magnesio nel cervello. Ciò offre potenziali benefici per la salute mentale e la funzione cognitiva, compresa la gestione dei sintomi associati al declino cognitivo legato all'età, alla depressione e al morbo di Alzheimer.
    • Cloruro di magnesio. Questa forma è ben assorbita durante la digestione e può essere utilizzata per trattare bassi livelli di magnesio, sia per via orale che per via topica. Sebbene possa essere consigliato anche per lenire i dolori muscolari, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare l'impatto del cloruro di magnesio sulla tensione muscolare e sul dolore.
    • Magnesio lattato. Questo sale si forma legando il magnesio all'acido lattico. Non viene spesso utilizzato come integratore, ma piuttosto come regolatore di acidità e conservante in alimenti e bevande. Tuttavia, questa forma è ben assorbita ed è delicata per il tratto intestinale, il che può renderla un integratore vantaggioso per i pazienti che necessitano di grandi dosi di magnesio o che sperimentano effetti collaterali quando assumono altre forme.
    • Magnesio malato. I dati sul magnesio malato dimostrano che il magnesio malato è ben assorbito nel tratto intestinale, il che lo rende una valida opzione per il trattamento delle carenze di magnesio. È spesso considerato una forma "gentile" di magnesio che ha meno probabilità di esercitare effetti lassativi rispetto ad altre forme. Questa forma è tipicamente consigliata per trattare condizioni come la stanchezza cronica e la fibromialgia, anche se sono necessarie ulteriori ricerche.
    • Magnesio taurato. Il magnesio taurato contiene taurina e magnesio, entrambi in grado di favorire regolazione degli zuccheri nel sangue e ridurre la pressione sanguigna elevata. Sono necessarie ulteriori ricerche sull'uomo.

    Stile di vita

    La carenza di magnesio è una comune e diffusa carenza di nutrienti presente sia nei Paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo. L'aumento dei livelli di stress fisico e psicologico può esaurire le riserve di magnesio dell'organismo e chi segue una dieta a basso contenuto di carboidrati o chetogenica può necessitare di una maggiore quantità di magnesio.

    Inoltre, gli scatti ipnagogici e altri disturbi del sonno potrebbero essere attribuiti a bassi livelli di magnesio. Anche se ulteriori ricerche è necessario, il magnesio è spesso raccomandato come potenziale opzione terapeutica per promuovere un sonno migliore e ridurre l'incidenza dei disturbi del sonno.

    Fonti alimentari e naturali

    Sebbene poche persone raggiungano la dose giornaliera raccomandata di magnesio (400 mg-420 mg per gli uomini adulti e 310 mg-320 mg per le donne adulte, o una media di 400 mg al giorno per un adulto), queste assunzioni possono essere raggiunte in modo naturale scegliendo una dieta equilibrata contenente alimenti ricchi di magnesio.

    Secondo i dati di Healthlinealcune delle fonti più ricche di magnesio sono:

    • Semi di zucca (un quarto di tazza fornisce il 46% della vostra RDI)
    • Spinaci (una tazza bollita fornisce il 39% della RDI)
    • Bietole (una tazza bollita fornisce il 38% della RDI)
    • Semi di lino (un grammo fornisce il 27% della vostra RDI)
    • Fagioli neri (una tazza cotta contiene il 30% della RDI)
    • Mandorle e anacardi (un etto di entrambi i tipi di frutta secca contiene il 20% della vostra RDI)

    Altre fonti di magnesio negli alimenti sono le pere avocado, il salmone, il tofu, i semi di sesamo e il cioccolato fondente. Se non si riesce a raggiungere la RDI giornaliera di magnesio con i soli alimenti ad alto contenuto di magnesio, si può ricorrere agli integratori di magnesio glicinato per garantire l'apporto raccomandato. Evitate di assumere magnesio insieme allo zinco, perché possono ostacolare l'assorbimento reciproco, e parlate sempre con un medico prima di iniziare nuovi integratori.

    Integratori e dosaggio

    L'assunzione giornaliera di magnesio raccomandata varia notevolmente a seconda della fase della vita, dell'età, del sesso, dello stato di salute e di altri fattori. Secondo i dati del National Institutes of Healthi neonati di 1-3 anni hanno bisogno solo di 80 mg al giorno, mentre i bambini di 4-8 anni hanno bisogno di 130 mg al giorno.

    I bambini di età compresa tra i 9 e i 13 anni hanno bisogno di 240 mg al giorno, mentre gli adolescenti richiedono quantità diverse a seconda del sesso. 

    • I ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni hanno bisogno di 410 mg al giorno.
    • Le ragazze di età compresa tra i 14 e i 18 anni necessitano di 360 mg al giorno. 
    • Gli uomini adulti dovrebbero assumere 400-420 mg al giorno.
    • Le donne adulte dovrebbero assumere 310-320 mg
    • Le donne in gravidanza hanno bisogno di 350-360 mg
    • Le donne che allattano hanno bisogno di 310-320 mg.

    È importante tenere presente che le persone di tutte le età ottengono una parte di questa RDI dall'assunzione di cibo, ma non necessariamente raggiungono l'apporto completo con la sola dieta. Per questo motivo è fondamentale rivolgersi a un medico per valutare l'apporto attuale e i livelli di magnesio e determinare il giusto dosaggio di magnesio glicinato per le proprie esigenze specifiche. Prima di somministrare integratori di magnesio a bambini, adolescenti, donne in gravidanza o in fase di allattamento e a chiunque soffra di patologie cardiache o renali o assuma farmaci cronici, è bene rivolgersi a un medico.

    Il momento migliore per assumere il magnesio glicinato dipende dalle vostre esigenze specifiche. Per esempio, se si desidera assumere magnesio glicinato per dormire, si consiglia di assumere gli integratori circa un'ora prima di andare a letto per ottenere i migliori risultati. Se si cerca di capire quando assumere il magnesio glicinato per la salute del cuore, il rilassamento muscolare o la funzione cognitiva, l'ideale è assumere un dosaggio suddiviso a intervalli regolari durante la giornata, a partire dal mattino. 

    In generale, tuttavia, si può trarre beneficio dal magnesio assunto in qualsiasi momento della giornata. qualsiasi momento della giornataanche per migliorare la qualità del sonno, purché venga assunto regolarmente. Rivolgetevi al vostro medico per trovare il dosaggio e l'orario migliori per le vostre esigenze.

    Nota: Sebbene le modifiche alla dieta o allo stile di vita contribuiscano a fortificare l'organismo con le principali vitamine e minerali, alcuni integratori sono difficili da assumere in quantità terapeutiche.

    In breve, un integratore di magnesio glicinato è probabilmente il modo migliore per beneficiare degli effetti terapeutici del flavonoide. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche e studi a lungo termine sull'uomo.

    Conclusione

    Il magnesio glicinato è una delle forme integrative di magnesio più facilmente assorbibili. Può essere utilizzato per migliorare la salute cardiovascolare, la regolazione del glucosio nel sangue, la funzione cognitiva e la qualità del sonno. Può inoltre ridurre i sintomi di emicrania, depressione, ansia e disturbi del sonno.

    Sebbene la ricerca iniziale sostenga una serie di benefici associati all'aumento dell'assunzione di magnesio, sono necessarie ulteriori ricerche di alta qualità sull'uomo per comprendere meglio tutti i benefici dell'integrazione di magnesio in soggetti umani di tutte le età.

    Se state pensando di utilizzare un integratore di magnesio glicinato come quello offerto da Vitality Proconsultate il vostro medico prima di apportare modifiche significative alla vostra dieta o al vostro stile di vita.

    Domande frequenti

    Quali sono i benefici del magnesio glicinato?

    Gli integratori di magnesio glicinato sono stati associati a un miglioramento della salute cardiovascolare, del controllo degli zuccheri nel sangue, della funzione cognitiva e della qualità del sonno, oltre che a una potenziale riduzione dei sintomi di depressione, ansia, insonnia ed emicrania.

    È sicuro assumere il magnesio glicinato ogni giorno?

    L'integrazione giornaliera di magnesio glicinato è generalmente considerata sicura per gli adulti sani e può fornire il massimo beneficio per molte condizioni. Tuttavia, prima di iniziare l'assunzione di integratori di magnesio, è sempre bene consultare un medico.

    Quando assumere il magnesio glicinato?

    Sebbene molte persone assumano il magnesio in momenti diversi della giornata per condizioni diverse (ad esempio di notte per migliorare la qualità del sonno), le ricerche suggeriscono in generale che il magnesio offre benefici se assunto in qualsiasi momento della giornata, a condizione che sia assunto regolarmente e in un dosaggio costante.

    Quali sono gli alimenti più ricchi di magnesio?

    Aumentate i livelli di magnesio consumando una dieta ricca di verdure a foglia verde, semi di zucca e di lino, noci come mandorle e anacardi, avocado, salmone e cioccolato fondente con moderazione.

    Glossario dei termini tecnici

    Aritmia: una condizione caratterizzata da un battito cardiaco irregolare.

    Biodisponibilità: termine che indica l'efficacia con cui una sostanza o un composto può essere elaborato e utilizzato nel corpo umano.

    Malattia cardiovascolare: un altro termine per indicare le malattie cardiache, o le malattie e le disfunzioni del cuore e dei sistemi vascolari.

    GABA: un aminoacido che contribuisce alla regolazione dell'umore.

    Burst ossidativo dei granulociti: noti anche come burst respiratori. Queste reazioni si verificano a causa del rapido rilascio di specie reattive dell'ossigeno, perossido di idrogeno e anione superossido dalle cellule e svolgono un ruolo nella funzione immunitaria e nella segnalazione cellulare.

    scatti ipnagogici: contrazioni muscolari involontarie che si verificano proprio mentre una persona si sta addormentando.

    La melatonina: un ormone che svolge un ruolo importante nella regolazione del ciclo sonno-veglia e nella promozione di un sonno di qualità.

    Emicrania: un forte mal di testa che può durare ore o addirittura giorni e comprende sintomi come sensibilità alla luce e ai suoni, nausea e vomito.

    Fagociti: cellule che proteggono il corpo umano ingerendo agenti patogeni, sostanze estranee e cellule morte.